CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.11.2018

Peschiera ricorda
il convegno del 1917
interalleato

Commemorazione con gli studenti, questa mattina alla Palazzina Storica di Peschiera del Garda, in occasione del 101° anniversario del convegno interalleato che si tenne l’8 novembre 1917 in una sala (oggi chiamata Sala Storica) della Palazzina, allora chiamata Palazzo del Comandante, alla presenza del «re soldato» Vittorio Emanuele III e delle cariche politiche e militari di Francia e Inghilterra, alleati dell’Italia nella Grande Guerra. Fu durante questo convegno, organizzato quindici giorni dopo la bruciante sconfitta di Caporetto subìta dagli italiani contro gli austro-tedeschi, che si gettarono le basi per la vittoria della guerra dell’anno successivo, grazie al celebre proclama con cui il re cui incitò gli alleati alla resistenza sulla linea del Piave.

Alla commemorazione, curata dall’associazione Società Sala Storica in collaborazione con il Comune, hanno partecipato undici studenti in rappresentanza della scuola media di Peschiera. Dopo la visita al museo della Grande Guerra curato dalla Società Sala Storica, gli studenti hanno posto una corona di fiori alla targa collocata sulla facciata della Palazzina Storica a memoria del convegno che portò all’«eroica difesa sul Piave». L’iniziativa è stata coordinata dal nuovo presidente dell’associazione, il luogotenente dei carabinieri Roberto De Razza Planelli, e dalla presidente onoraria Lucia Tomelleri Baldi.

Il convegno interalleato e gli eventi della Prima guerra mondiale saranno ricordati anche domenica 11 novembre alle 11.30 con lo spettacolo storico-culturale che vedrà come ospite il cantautore Massimo Bubola. L’evento, a ingresso libero, è rivolto a tutta la cittadinanza. Bubola presenterà il suo libro «Ballata senza nome» (Frassinelli, 2017) dedicato ai soldati caduti nella Grande Guerra, di cui verranno letti dei passi intervallati dall’esecuzione di alcuni brani musicali.

Katia Ferraro
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1