CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.08.2018

Il paese in lutto per la scomparsa di Maimeri

Valentino Maimeri
Valentino Maimeri

Peschiera è in lutto per la scomparsa di Valentino Maimeri, già comandante della polizia locale. Aveva 57 anni. Lascia la moglie Mirella e due figli, Alexa, 23 anni, e Nicholas, 21. Dopo mille battaglie, alla fine il cuore di Maimeri ha ceduto domenica scorsa. Il vigile urbano da tempo soffriva di seri problemi cardiaci . Nato nel 1961 a Torino, dove al tempo lavorava la madre, Maimeri era cresciuto nel capoluogo piemontese, dove aveva iniziato a lavorare nella polizia municipale. Poi si era trasferito nel Veronese entrando in servizio prima nella municipale di Verona e poi a San Martino Buon Albergo, dove era rimasto dal 1995 al 2001, diventando comandante della polizia locale. Quindi il trasferimento a Peschiera dove aveva guidato i vigili urbani fino al maggio del 2011. In quell’anno c’era stato l’avvicendamento con l’allora suo vice e oggi comandante Mirko Bendazzoli. Un cambio di guardia causato anche dai problemi di salute che lo avrebbero accompagnato anche nel corso degli anni successivi. Tre mesi fa, dopo alcuni infarti, Maimeri aveva subito una complessa operazione chirurgica per l’installazione di tre bypass coronarici. Proprio a causa delle sue precarie condizioni fisiche lo scorso anno era andato in pensione in anticipo. In giugno, Maimeri aveva subito un intervento. Il 27 luglio dalla propria pagina facebook aveva scritto per ringraziare gli amici dei messaggi di incoraggiamento e affetto e annunciare che era tornato a casa dopo un’operazione al cuore «che per fortuna è andata bene anche se è stata molto complessa. Per riprendermi ci vorrà ancora un po’ di tempo ma ce la metterò tutta perché voglio riprendere a vivere». Poi domenica purtroppo l’ultimo, fatale malore. Maimeri era molto conosciuto, sia per la sua attività professionale che nel corso degli anni gli aveva permesso di conoscere molte persone e di essere stimato da tutti, sia per il suo modo di essere, socievole e gioviale. «Era disponibile e buono con tutti», ricorda commossa la figlia Alexa. «Era testardo ma sempre pronto ad aiutare gli altri. Era molto conosciuto anche perché rimaneva in stretto contatto con molte persone». Il comandante dei vigili di Peschiera Mirko Bendazzoli lo ricorda come un lavoratore infaticabile, oltre ad una «persona socievole e sempre sorridente. Ricordo le centinaia e centinaia di ore vissute assieme in divisa, le notti trascorse insieme al lavoro, i giorni consecutivi di servizio trascorsi insieme nella lotta alla prostituzione», ricorda Bendazzoli. «Eravamo rimasti in contatto: la sua scomparsa ci ha lasciato senza parole». Sulla sua caparbietà e dedizione al lavoro la figlia Alexa ricorda un episodio: «Durante un servizio di controllo nell’ambito della sicurezza sulle spiagge, pur di acciuffare un venditore ambulante abusivo, vestito con la divisa d’ordinanza, è entrato in acqua per cercare di fermarlo». Il sindaco di Peschiera Maria Orietta Gaiulli esprime in nome di tutta l’amministrazione il proprio «cordoglio per la scomparsa di un uomo e lavoratore preparato e preciso. Ha lavorato fino all’ultimo, finché poteva». Al di fuori del lavoro la sua grande passione era la fotografia. Era tifoso della Juventus. Un altro hobby era la pesca. I funerali di Valentino Maimeri si terranno oggi alle 11 nella chiesa di San Giacomo a Rivalta. Dalle 9,30 la salma sarà esposta nella cappella dei servizi funebri Rizzoli a Pescantina. Dopo i funerali la salma verrà cremata e le ceneri saranno custodite al cimitero di Rivalta. •

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1