CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.12.2017

I tanti quadri di Natura Naturae per l’ambiente

Un dipinto di Michele Cascella alla mostra "Natura Naturae"
Un dipinto di Michele Cascella alla mostra "Natura Naturae"

Si chiama «Natura Naturae» la nuova esposizione artistica ospitata dal 3 dicembre al 14 gennaio nella Palazzina Storica di Peschiera del Garda. Organizzata dal Comune in collaborazione con Mv Eventi, la mostra vuole essere una risposta, attraverso l’arte, alla rassegnazione che può subentrare osservando i tanti mali ambientali di cui è affetta la Terra. I curatori Enrica Feltracco, Massimiliano Sabbion e Matteo Vanzan vogliono lanciare un messaggio di sensibilizzazione: se l’essere umano distrugge la natura, può e anzi deve essere anche il suo ricostruttore. Filo conduttore è l’esperienza del mondo che esprime, fin dai tempi più remoti, l’essere umano nei confronti di un paradiso terrestre incontaminato che oggi è sempre più necessario preservare. L’esposizione è un percorso visuale e sensoriale attraverso le opere di artisti affermati del Novecento italiano (Carena, Cascella, Festa, Gilardi, Guccione, Guidi, Lilloni, Onorato, Schifano) e artisti contemporanei (Airoldi, Alessio B, Candeo, Cecilioni, Chiurato, Ciracì, de Matteis, Fortuna, Guerra, Ketra, Me-nè, Nicoletti, Scuderi, Sheridan, Taioli). «Dopo i successi delle esposizioni di quest’anno dedicate a De Chirico e Arte e rock&roll», afferma l’assessora alla cultura di Peschiera, Elisa Ciminelli, «continua il nostro percorso nell’arte moderna e contemporanea attraverso un evento di ampio respiro nazionale, che vuole essere una forma di responsabilizzazione nei confronti di una tematica sensibile come la natura e il paesaggio». Natura Naturae, spiegano i curatori, «rappresenta la nostra volontà di coniugare l’esperienza dell’opera d’arte attraverso un percorso emozionale fatto di pittura, fotografia, scultura, video-arte e installazioni sensoriali che accompagneranno il visitatore nella riflessione delle tematiche trattate attraverso un vero e proprio percorso emotivo». La mostra, a ingresso libero, è aperta il sabato e la domenica negli orari 10-12.30 e 15-19 (chiuso il 25 e 26 dicembre e a Capodanno). • K.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1