CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.08.2015

Auto va a fuoco, nel baule
un carico di residuati bellici

Le bombe a mano sequestrate
Le bombe a mano sequestrate

PESCHIERA. I carabinieri hanno denunciato a piede libero un uomo per detenzione di munizionamento da guerra. Le conseguenze del possesso illegittimo di residuati bellici avrebbero potuto essere molto gravi. Ieri pomeriggio nel parcheggio di “Gardaland” gli addetti del servizio antincendio interno sono intervenuti per estinguere le fiamme che a causa del corto circuito di un fanale posteriore stavano distruggendo un’autovettura Volvo lì parcheggiata.

Per pura casualità e grazie alla tempestività dell’intervento, si è evitato un vero e proprio dramma. Il proprietario dell’autovettura era giunto al parco di divertimento con la sua famiglia, lasciando nel bagagliaio della sua auto un carico, risultato delle vacanze trascorse sulle Alpi bellunesi andando a caccia di residuati bellici con il metal detector: oltre 100 proiettili, un dozzina di bombe a mano e altro materiale bellico, il tutto appoggiato sulla bombola del gpl con cui era alimentata l'auto, così trasformata in una bomba vera e propria disinnescata all’ultimo momento con grave esposizione al rischio per i soccorritori.
Il responsabile, un 45 cuneese con moglie e figli adolescenti a seguito, è stato denunciato dai carabinieri che sono intervenuti sul posto, mettendo gli ordigni adeguatamente in sicurezza.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1