CHIUDI
CHIUDI

29.06.2018

Parte «O Live Jazz Festival» tra musica, cibo e inclusione

Corte Torcolo ospita la manifestazione
Corte Torcolo ospita la manifestazione

Suoni, sapori, solidarietà. Ecco il cuore del festival O Live Jazz Fest, che per la terza edizione in corte Torcolo propone da oggi a domenica tre giornate di festa con giovani talenti del jazz italiano e artisti internazionali nel segno della buona musica, dei sapori locali, dello sviluppo turistico e dell’inclusione. Sono questi gli ingredienti scelti dagli organizzatori delle associazioni Jazz&More, Circolo Jazz Verona, IPC (Imprenditori Professionisti Cavaion) e pro loco San Michele sostenute da Doc Live per un evento che vuole essere un progetto che strizza l’occhio ai temi dell’ accessibilità e dell’ambiente promuovendo vini e sapori dell’entroterra gardesano, contesti sociali differenti, paesaggi verdi e anche umani. A incentivare il lavoro d’insieme alla base di O Live Jazz Fest, diretto da Silvano Dalla Valentina, enti pubblici e sponsor: patrocinio di Comune, Regione, Camera di Commercio e Confcommercio Verona, sostegno di Valpolicella Benaco Banca, Olip Calzature, Frantoio Turri. Dal punto di vista enogastronomico, in corte Torcolo come in alcuni ristoranti del paese, i protagonisti saranno l’olio Garda Dop e il vino Bardolino Doc accanto a salumi e formaggi Dop, alla fogasa de Cavaion De.co e alle torte preparate dai ristoranti delle cooperative sociali che partecipano alla tre giorni. L’area dedicata al cibo apre alle 19.30. Dal punto di vista sociale, è previsto il coinvolgimento di onlus locali come le cooperative Azalea, Panta Rei e I Piosi, l’associazione Si può fare del cavaionese Niki Leonetti e altre. Dal punto di vista musicale, si potranno ascoltare chitarra, pianoforte, batteria e sax - questi gli strumenti principe scelti per l’edizione 2018 - suonati da musicisti del Nord e Sud Italia, del Nord Europa e degli Usa. L’ospite speciale sarà Scott Hamilton, tra i migliori sassofonisti per il jazz genere «mainstream», che a Cavaion domenica alle 21.30 sarà accompagnato da artisti italiani e svizzeri. Oggi saranno i due giovani talenti Marcello Abate, chitarrista, e Donatello D’Attoma, pianista e compositore, a dare inizio alle musiche: il primo si esibirà alle 21 con un quintetto formato da Federico Zaltron al violino, Federico Pierantoni al trombone, Riccardo Di Vinci al contrabbasso e Marco Soldà alla batteria; il secondo, alle 22.30, suonerà in trio con Enrico Morello alla batteria e Marco Zenini al contrabbasso. Domani alle 21.30, esibizione del Wölk Marcelli Robinson Trio dalla Germania. I concerti sono a pagamento, previste riduzioni e gratuità proprio nell’ottica dell’inclusione e nella prospettiva della festa, ideata anche per attivare processi virtuosi di welfare volti ad aumentare coesione sociale, confronto e benessere. •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1