mercoledì, 04 maggio 2016
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

07.11.2012

La tassa di soggiorno regala 120mila euro più del previsto

Turisti a Bardolino (ARCHIVIO)
Turisti a Bardolino (ARCHIVIO)
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Bardolino. La tassa di soggiorno ha portato nella casse del Comune di Bardolino 677.609 euro: un importo suscettibile di qualche modifica visto che mancano ancora i consuntivi di una decina di piccole strutture ricettive (del tipo affittacamere); ma si tratta di realtà che comunque non possono incidere in modo significativo sul quadro delineato da queste cifre e che si traducono in oltre 120mila euro in più rispetto ai 550mila che l'amministrazione comunale aveva inserito nel bilancio di previsione.
L'utilizzo delle somme derivanti dalla tassa di soggiorno è stato deciso dall'amministrazione comunale in accordo con le associazioni di categoria. Nel dettaglio, i 550mila euro preventivati erano già stati destinati a: estensione della rete wireless (14.500 euro); sistemazione spiagge (15.000); primo stralcio dei lavori di realizzazione del lungolago Cisano Lazise (270.000); manutenzione del verde pubblico (48.000) e dei sentieri e passeggiate (50.000); contributo alla Filarmonica Bardolino (36.000) e all'iniziativa Spiagge sicure (14.000) oltre ad importi minori assegnati a diverse associazioni; contributo alla Fondazione Bardolino Top (100mila).
Ora che i conteggi sono definitivi, il sindaco Ivan De Beni si è confrontato con i rappresentanti delle associazioni per destinare i 120 mila euro in più; 20mila saranno impiegati per le illuminazioni di Natale; 20mila per interventi migliorativi all'edificio comunale che in piazzale Aldo Moro ospita l'ufficio di accoglienza; i restanti 80mila vanno a integrare il contributo alla Bardolino Top, il che significa che per il 2012 il finanziamento di 180mila euro dell'amministrazione alla Fondazione è interamente coperto dai proventi della tassa di soggiorno.
«Da parte nostra siamo contenti di queste scelte», dice Enrico Padovani, presidente della locale associazione albergatori. «La sistemazione dell'ufficio informazioni turistiche è importante, perché si tratta del primo biglietto da visita del territorio; come è giusto sostenere quegli esercenti che tengono aperte le loro strutture nel periodo invernale: l'abbellimento del paese con l'installazione delle luminarie va in questa direzione».
Padovani non si sottrae ad un commento sulla tassa di soggiorno la cui introduzione era stata accompagnata da molte polemiche: da parte degli operatori che temevano potesse influenzare negativamente la scelta del turista di soggiornare sul lago, da parte di alcuni Comuni anche della sponda scaligera che hanno deciso di non applicarla.
«Che si ratti di una cosa gradita no, nessun appesantimento in termini sia burocratici che di balzelli può far piacere. Detto questo», sottolinea il presidente, «non possiamo dire, almeno qui a Bardolino, che la tassa abbia originato un calo dei flussi turistici. L'importante è che la si lasci così com'è, cioè contenuta nell'importo e applicata per un periodo di tempo limitato, da giugno a settembre. Inoltre è determinante che venga compresa come un'opportunità di crescita per il comparto turistico attraverso investimenti e progetti pertinenti al settore e che devono essere sempre il frutto di un dialogo tra amministrazione e operatori. Non a caso ho già inviato agli associati la richiesta di pensare a iniziative da finanziare con la tassa di soggiorno 2013». G.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il progetto del traforo è stato ridotto (niente camion e una sola canna). Tu cosa faresti?
Facciamo il traforo corto
ok