CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.11.2017

Sono cinquecentomila i turisti
che hanno scelto la funivia

La Funivia di Malcesine attrae turisti anche a giugno e ottobre
La Funivia di Malcesine attrae turisti anche a giugno e ottobre

La funivia di Malcesine ha festeggiato la positiva chiusura della stagione estiva, che termina ufficialmente oggi, domenica 12 novembre, con un evento speciale organizzato da Paolo Formaggioni, consigliere di amministrazione di Atf, Azienda Trasporti funicolari di Malcesine.

L’incontro si è tenuto ieri nell’auditorium della stazione a monte di Tratto Spino, a cui hanno partecipato oltre che numerosi cittadini anche diversi amministratori pubblici e autorità, tra cui Fabio Lamparelli, consigliere comunale di Malcesine con delega ai rapporti con la Funivia; il sindaco di San Zeno di Montagna Maurizio Castellani e quello di Valeggio Angelo Tosoni; il presidente di Ags Alberto Tomei; Angelo Cresco, presidente Depurazioni benacense; Alessandro Dall’Ora, direttore di Serit; Enzo Leardini, presidente della Casa di riposo Bovolone, oltre al consigliere comunale di Garda Sasha Allevato, quelli di Sorgà Giovanni Venturelli, di Sant’Ambrogio Marco Selmo, di Bardolino Pierangelo Zorzi e Vania Valbusa, assessore all’Agricoltura di Valeggio.

A mezzogiorno è stato proiettato il film Creature alate, realizzato dal regista Marco Banterla che con questa opera ha vinto il primo premio della rassegna Baldofilm 2016.

Il documentario ritrae le specie di uccelli che si trovano nell’area fra il Monte Baldo e il lago di Garda. Nella pellicola sono molti gli esemplari presenti che vengono mostrati nel loro habitat naturale, con una particolare cura dedicata alla riproduzione dei rumori dell’ambiente circostante. Al termine della proiezione c’è stata una degustazione di prodotti tipici veronesi a cura della rete Buon Gusto Italia Veneto.

Dopo la chiusura di oggi, ultimo giorno di funzionamento dell’impianto per la stagione estiva 2017, seguirà il consueto periodo di manutenzione della funivia, prima della riapertura per la stagione invernale che avverrà con ogni probabilità nella settimana che precede Natale.

Il consigliere Formaggioni ha spiegato che la novità di quest’anno, quella cioè di festeggiare la fine della stagione estiva, «è stata pensata perché abbiamo avuto dei mesi particolarmente fortunati come numero di passaggi. Sono stati infatti circa 500mila i turisti che sono saliti sul Baldo utilizzando i nostri due impianti, la funivia da una parte e la seggiovia di Prà Alpesina dall’altra». «Anche i mesi tradizionalmente meno turistici, come giugno e ottobre, sono andati molto bene come numero di passaggi. Questo è un segno evidente che la funivia è frequentata anche dal turismo locale». «A Verona e nelle città limitrofe», ha aggiunto Formaggioni, «sempre di più si sta affermando l’idea che una gita fuori porta di grande impatto paesaggistico si fa sul Monte Baldo. Ne siamo particolarmente soddisfatti, perché allungare la stagionalità era uno degli obiettivi di questo consiglio di amministrazione».

Per la giornata di ieri il cda di Funivia di Malcesine ha voluto coinvolgere gli amministratori della provincia di Verona, per far toccare con mano quanto la Funivia di Malcesine sia una delle eccellenze nel sistema turistico veronese.

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1