CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.03.2018

Parere da Roma, oggi si decide sul Cda di Funivia

La Presidenza del Consiglio ha scritto alla Prefettura: «L’eventuale rinnovo del Cda della Funivia di Malcesine dev’essere legato al rinnovo del consiglio provinciale». Così il Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie della Presidenza del Consiglio ha risposto al quesito posto, attraverso la Prefettura di Verona, dai due soci di Atf Provincia e Comune di Malcesine (Camera di commercio era assente in assemblea del 21 dicembre). Sulla base di questo parere il presidente dell’assemblea dei soci e della Provincia, Antonio Pastorello, ha convocato per oggi alle 15 nella Sala rossa dei Palazzi Scaligeri una riunione dei soci, dove potrebbe venire formalizzata la decadenza del Cda. Figurano del resto all’ordine del giorno sia il «rinnovo del Consiglio di amministrazione: criteri per la scelta dei componenti», che la «Conferma degli indirizzi per la piena operatività del Cda in carica». Se il Cda della Funivia fosse da rinnovare o meno è domanda che si ripete da dicembre 2017, quando la minoranza di Malcesine aveva posto il problema. Problema che in realtà era già allo studio dei Soci tant’è che, sia il Comune di Malcesine che la Provincia, avevano chiesto due diversi pareri legali, pareri secondo i quali il Cda sarebbe dovuto essere soggetto a rinnovo, visto che due dei tre consigli (cioè quello comunale di Malcesine e quello della Provincia), erano stati rinnovati nei mesi precedenti. «Il consiglio di amministrazione della Funivia», aveva attaccato la minoranza a Malcesine, «continua a lavorare e a deliberare nonostante quanto previsto dall’articolo 25 comma 4 dello Statuto». Secondo i consiglieri di minoranza cioè, il Cda, in carica da dicembre 2014, avrebbe dovuto essere rinnovato da tempo in base allo Statuto di Atf, laddove dice: «Su richiesta di soci rappresentanti almeno 750 millesimi o ad ogni rinnovo di consigli di enti consorziati rappresentanti almeno la metà del totale delle quote di partecipazione, si procede comunque alla nomina di un nuovo consiglio di amministrazione». Il Comune di Malcesine è in carica da giugno 2015 e la Provincia ha rieletto il consiglio a inizi 2017: due dei tre soci (il terzo è Camera di Commercio) erano stati quindi rieletti dopo la nomina del Cda di Atf. Oggi la decisione. •

G.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1