Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 19 novembre 2018

Ospedale, riunione del Tavolo tecnico

L’ospedale di Malcesine

Proseguono positivamente gli incontri del Tavolo tecnico di confronto permanente sull'ospedale di Malcesine, istituito dall'assessore regionale alla Sanità Luca Coletto, che lo aveva inaugurato, assieme al direttore generale dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi lo scorso 22 giugno. Si è tenuta la seconda riunione, alla quale hanno partecipato come nel primo vertice, tra gli altri, il direttore del dipartimento funzionale di riabilitazione ospedale territorio dell’Ulss 9 Gaspare Crimi, il direttore del reparto di medicina fisica e riabilitazione Antonino Zambito, l'assessore comunale alle Sanità di Malcesine Morena Strappazzon e la presidente dell'Aidm, Associazione interregionale disabili motori, Denis Montagnoli. Durante il vertice si è sottolineato che appena possibile riprenderanno i lavori di ristrutturazione al padiglione A del nosocomio di Val di Sogno. Il progetto è pronto, così come le intenzioni per proseguire con gli interventi. Bisogna però attendere la disponibilità dei finanziamenti governativi. Sembra essere risolto anche il problema della carenza di fisioterapisti, uno dei punti critici su cui inizialmente aveva puntato il dito l'Aidm, Associazione interregionale disabili motori. Il gruppo dei polio invece ora si ritiene soddisfatto del confronto aperto per risolvere i problemi del nosocomio dell'alto Garda, centro di riferimento nazionale per le cure dei poliomielitici. Il prossimo incontro è stato fissato per venerdì 21 settembre. In questo periodo, intanto, si dovrebbero avviare gli interventi meno complessi con opere di manutenzione, come la messa in sicurezza dei bagni che necessitano di interventi al padiglione A e si dovrebbe provvedere al rifacimento della pavimentazione nei servizi al secondo piano. Ulteriori interventi saranno poi fatti alla piscina. Intanto Adriano Piffer, presidente del Licssom, Libero comitato spontaneo per il salvataggio dell'ospedale di Malcesine, critica la composizione del Tavolo tecnico, dal quale sono stati esclusi, oltre alla stessa associazione, i sindaci dei paesi vicini di Brenzone e Torri, che avevano chiesto di poter partecipare. «Esprimiamo la nostra solidarietà ai primi cittadini gardesani. La loro partecipazione al Tavolo rtecnico di confronto», insiste Piffer, «avrebbe dato un’occasione formidabile sia al politico che all’amministrativo di dare prova di ascolto delle istanze che arrivano dal basso e dai diretti interessati dividendone le responsabilità in caso di non funzionamento o nel caso si dovessero compiere dolorose scelte nel campo più difficile della politica in senso lato, quella relativa alla salute e alla sofferenza della popolazione». •