CHIUDI
CHIUDI

20.01.2019

Con le foto scattate sul Baldo un aiuto per curare Beatrice

Una bella foto della funivia, il concorso terminerà il 6 marzo
Una bella foto della funivia, il concorso terminerà il 6 marzo

Anche le foto scattate sul Baldo daranno una mano a Beatrice. Il concorso fotografico «Ma il Baldo è più bello», sesta edizione, organizzato da Alessandra Dell’Antonio, si terrà in accordo con «Un Sorriso Solidale», la onlus di Malcesine che si sta occupando di aiutare la bambina di 9 anni, affetta da esiti di paralisi cerebrale e per la quale si sta cercando, attraverso cure specifiche, rendere autonoma nel cammino. Per Beatrice è scesa in campo la signora Alessandra, mamma di Luca Carletto, un giovane che, nel 2010, perse la vita per una slavina, proprio sul monte Baldo. Da allora Sandra, come tutti in paese la conoscono, ha messo in piedi il «Progetto Serenity». «Dopo la morte di nostro figlio Luca e del suo amico Matteo Barzoi sul Baldo, il 6 febbraio 2010», spiega Alessandra, «la nostra famiglia e quella di Matteo Barzoi hanno cercato di trasformare il dolore in qualcosa di positivo, coinvolgendo i ragazzi del paese e non solo. Nell’inverno 2013-2014 abbiamo proposto un concorso di fotografia sul Baldo. Cerchiamo così di cogliere e divulgare la bellezza della nostra montagna». Nelle cinque edizioni precedenti sono state raccolte molte foto, postate sulla pagina Facebook di «Progetto Serenity» e presentate alla giuria per una valutazione. «Abbiamo organizzato una piccola mostra che decora le pareti della stazione a valle della funivia di Malcesine». Di qui l’idea di proseguire su questa strada. «Il concorso di fotografia è iniziato il 23 dicembre e terminerà il 6 marzo 2019. In questo periodo, i partecipanti possono postare le foto scattate sul Baldo sulla pagina Facebook di «Progetto Serenity». Verranno premiate le cinque foto che otterranno più like sulla nostra pagina», ha specificato la signora Carletto. I fotografi più esperti possono invece presentare i propri scatti direttamente alla giuria, entro il 6 marzo 2019, come detto, oppure consegnarle nel negozio «Foto Maury» di Malcesine: saranno premiate le tre immagini più belle. «In primavera, con un piccolo evento alla stazione a valle della funivia di Malcesine, si terranno le premiazioni. Dopo aver sostenuto, nelle due ultime edizioni, i terremotati del centro Italia, quest’anno abbiamo pensato portare avanti la causa sostenuta da «Un sorriso solidale» devolvendo quanto riusciremo a raccogliere a Beatrice», ha proseguito la signora. Ecco come saranno raccolti fondi per la causa di salute di Beatrice: «Per ogni foto postata sulla pagina Facebook di «Progetto Serenity», devolveremo 1 euro all’iniziativa, per le foto stampate 10 euro. Inoltre, destineremo al progetto Beatrice i soldi che risparmieremo sui servizi legati al concorso». Conclude la signora Carletto: «saremo felici se Beatrice potrà vivere meglio e camminare anche grazie a questa iniziativa, legata alla scomparsa di Luca e Matteo». •

G.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1