CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.01.2018

L’aula studio? «Ce la gestiamo noi ragazzi»

Il gruppo di volontari che gestirà l’aula studio nell’ex biblioteca FOTO AMATO
Il gruppo di volontari che gestirà l’aula studio nell’ex biblioteca FOTO AMATO

Katia Ferraro Dall’ascolto delle esigenze dei giovani nasce il progetto sperimentale di dotare Lazise di un’aula studio comunale, gestita dagli stessi ragazzi e ragazze che l’hanno proposta all’amministrazione comunale dopo aver fatto un sondaggio tra altri coetanei per capire se la necessità fosse condivisa. I 62 giovani che hanno compilato il questionario, diffuso attraverso i social network, hanno risposto di sentire l’esigenza di un’aula studio, indicando i giorni in cui farebbe più comodo averla a disposizione. È stata adibita a questo scopo la sala dell’ex biblioteca civica adiacente al palazzo municipale. Il servizio ha aperto proprio ieri i battenti. Lo spazio sarà disponibile nei giorni che nel sondaggio hanno raggiunto la percentuale maggiore di preferenze: il martedì, il venerdì e il sabato, con orario continuato 9-18. Saranno sempre presenti volontari maggiorenni con il compito di registrare le presenze (riservate a studenti dai 14 anni in su), garantire l’ordine pubblico e l’apertura-chiusura. «È un progetto sperimentale che sarà attivo fino al 21 marzo», spiega l’assessore alle politiche giovanili Elena Buio, «e se avrà successo vorremmo farlo funzionare con continuità dal prossimo settembre». Da anni, l’ex biblioteca è usata come spazio polivalente, in primo luogo per ospitare mostre temporanee. Il progetto di offrire anche un’aula studio è arrivata coinvolgendo i «giovani attivi» del territorio che già stanno seguendo progetti coordinati dal Servizio educativo comunale. «Si tratta di un gruppo di ragazzi», spiega ancora Buio, «seguito da uno staff di educatori del Servizio educativo e della cooperativa Il Ponte. L’obiettivo è offrire loro delle possibilità per rendersi utili, ideando e mettendo in pratica servizi a beneficio della comunità in cui vivono. È anche un modo per avvicinarli allo spirito del volontariato e all’ambiente associativo, dove c’è bisogno di ricambio generazionale». I giovani responsabili dell’aula studio sono Alex Marchesini, Giorgia Fasoli, Giorgia Girardi e Giorgia Rosini, che chiedono la collaborazione di altri volontari maggiorenni per la gestione dello spazio. Per informazioni e adesioni, si può scrivere una email all’indirizzo aulastudiolazise@gmail.com. •

Katia Ferraro
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1