CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.02.2018

Il carnevale del Marciapié Un successo mai visto prima

Il sindaco Stefano Campagnari con il Capo Valar alla sua destra
Il sindaco Stefano Campagnari con il Capo Valar alla sua destra

Ritorna Sghiba, al secolo Stefano Campagnari, a impersonare il Capo Valar della Libera Contrà del Marciapiè. Alle urne ha avuto 217 voti, Carletto Oliosi 198, quindi incarna la figura de Quel da Re, e a Claudia Bottura è Cagnol con 188 voti. Il 39° carnevale del Marciapiè ha quindi la sua corte, presentata con lo stendardo del carnevale lacisiense alla Giunta del sindaco Luca Sebastaino che si è molto complimentato per il successo dell’evento al quale ha partecipato Papà del Gnoco, il Re del Goto e 34 gruppi del Carnevale veronese con ben 186 figuranti. Nei due giorni di festa fra lungolago Marconi e via Arco, i volontari hanno cucinato 300 litri di minestrone, 200 chili di pesce fritto, oltre 100 chili di gnocchi, distribuito 200 chili di bondola, 30 chili di frittelle, un migliaio di pani e ben due quintali di Bardolino. «Un successo oltre ogni nostra aspettativa, soprattutto per la numerosa presenza dei gruppi del carnevale veronese», dice soddisfatto Sergio Olivetti della Libera Contrà del Marciapiè, «è la prima volta che assistiamo a tanta partecipazione a Lazise. I complimenti del sindaco hanno valorizzato l’impegno e l’attenzione che poniamo a chi è in difficoltà. Strepitosa l’accoglienza alla casa di risposo da parte degli anziani e del personale, commovente per tutti. Lo ha dichiarato più volte anche il Papà del Gnoco». «Abbiamo lavorato molto in cucina», dice Jake Olivetti, «e tutti sono rimasti soddisfati per la qualità e la quantità e anche dell’educazione dei clienti. Felici i bimbi con lo zucchero filato, andato a ruba». Tolte le spese, la Liberà Contrà destinerà una somma a un’associazione locale di volontariato. •

S.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1