CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.08.2018

«Fateci riaprire
la discoteca: faremo
serate senza alcol»

La discoteca del gruppo Canevaworld Resort
La discoteca del gruppo Canevaworld Resort

Convertire il Night Festival in un locale senza alcol, per ballare senza «sballare». È la proposta che la proprietà della discoteca, parte del gruppo Canevaworld Resort srl, ha avanzato al Comune di Lazise per revocare l’ordinanza di chiusura di 15 giorni emessa venerdì scorso dal sindaco Luca Sebastiano.

 

La sanzione ha origine sanzione accessoria per aver somministrato alcolici a una minorenne, secondo quanto rilevato dai carabinieri durante un controllo in borghese. Altri episodi analoghi, citati nell’ordinanza, erano stati riscontrati dai carabinieri l’anno scorso e nel 2015, recidività che ha portato alla decisione di applicare la sanzione accessoria della chiusura.

 

Una batosta in piena stagione turistica, a cui la società risponde con una nota: «Il Night Festival è la prosecuzione di un’attività dedicata al ballo che la nostra famiglia gestisce sin dal lontano 1965», è la premessa. «Quest’anno siamo stati sottoposti a un’attività di verifica pressante da parte delle forze dell’ordine, compresa una vera e propria perquisizione con i cani antidroga che ha dato sempre esito negativo. In un’unica occasione è stata rilevata un’infrazione amministrativa per la quale è stata emessa un’ordinanza sindacale di sospensione dell’attività sia di danza che di somministrazione di bevande alcoliche».

 

E aggiunge: «Riteniamo questo provvedimento legalmente discutibile, per cui procederemo alle opportune azioni di contestazione. Tuttavia», prosegue la nota, «essendo cittadini del Comune di Lazise e contribuendo da tanti anni alla prosperità della comunità, abbiamo deciso di chiedere la revoca dell’ordinanza di sospensiva con una richiesta di autorizzazione per la somministrazione di bevande esclusivamente analcoliche».

 

 

Katia Ferraro
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1