CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.02.2018

Dieci «angeli» sul Doblò per il trasporto dei malati

Dieci «angeli» che ogni giorno si dedicano agli altri, garantendo alla San Martino in Calle un servizio di trasporto agli ospedali della provincia veronese a titolo gratuito. Nel 2017 hanno macinato migliaia di chilometri compiendo ben 1.312 viaggi, in alcune settimane raggiungendo il picco di 47 e perfino 12 in un solo giorno. «Sono gli autisti volontari della nostra associazione», spiega la presidente Maria Fiorella Azzali, «che non esito a ringraziare ogni giorno per la loro disponibilità a 360 gradi. Non solamente per il servizio del trasporto, ma soprattutto per la loro umanità, gentilezza nel soddisfare le varie esigenze dei nostri pazienti. Si perché», continua Azzali, «sono pazienti che hanno bisogno di cure, visite, esami, ma soprattutto di comprensione ed umanità». Lo hanno sottolineato anche il sindaco Luca Sebastiano, l’assessore Elena Buio e la consigliera Maria Vittoria Gatto che hanno partecipato all’assemblea annuale del sodalizio lacisiense che ha approvato il bilancio consuntivo 2017 e quello di previsione del 2018. «Da medico e da sindaco mi devo proprio complimentare con la vostra attività di volontariato», ha puntualizzato Sebastiano - perché senza di voi non sapremo davvero come coprire tutte queste esigenze». Dei servizi della San Martino in Calle hanno beneficiato 74 cittadini di Lazise per il trasporto e 43 famiglie per il prestito di carrozzelle, tripodi, stampelle, letti ed altro materiale. Ma non è finita qui: la San Martino in Calle ha al suo attivo 186 soci, dispone di due mezzi propri e di due Doblò messi a disposizione dall’amministrazione comunale per compiere i servizi di trasporto sul territorio con 829 interventi diretti e 483 concordati con i servizi sociali del Comune a fronte di un’apposita convenzione. Hanno inoltre beneficiato dei contributi finanziari della San Martino in Calle ben quattro onlus che operano sul territorio gardesano: il Centro Aiuto vita di Bardolino, la Nostra Casa di Peschiera del Darda, l’Amo Baldo-Garda di Bardolino e Suor Bruna Imelda Sabaini, religiosa lacisiense che opera in Angola. A lei è stata assegnata una consistente somma per far fronte al progetto del latte pediatrico per fornire un pasto giornaliero a 800 bambini in terra di missione. Ieri la compagnia teatrale de I Guitti ha proposto al Centro giovanile parrocchiale la commedia dialettale Il gemellaggio con la luganega, di Loredana Cont, proprio per sostenere la onlus nel forte implemento delle attività in programma per il 2018. È stato rinnovato il consiglio direttivo per il triennio 2018-2021: Anna Elisa Azzali, Maria Fiorella Azzali, Nerella Bertozzi, Marino Bighelli, Luciano Bonometti, Sergio Bonomi , Maurizio Botteghi, Fiorenza Consolini, Giovanni Faccioli, Luigi Franceschini, Graziella Marai, Marco Marcato, Sonia Pachera, Marco Lucchini, Angela Finetti. Collegio dei revisori dei conti: Laura Agnoli, Giuseppina Bendazzoli, Sergio Ferraro. •

S.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1