CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.01.2018

Chiuso il distributore della Gardesana Funzionava dal 1969

Pierpaolo Carletti
Pierpaolo Carletti

Con la fine dell’anno ha cessato l’attività il distributore di carburanti di via Gardesana 129, in zona campeggi. Dopo 31 anni il gestore Pierpaolo Carletti ha deciso di andare in pensione e con lui anche la moglie Laura, che da anni coadiuvava il marito nella gestione. Chiudendo la pompa di carburante, chiudono anche la rivendita dei tabacchi, il bar e il servizio di autolavaggio. «Ho iniziato a gestire questo impianto di proprietà dell’Eni nel 1986», spiega Pierpaolo Carletti, «dopo un’ esperienza in una importante azienda meccanica di motori marini a Sona. Sono stati anni di grande lavoro perché siamo ubicati in una zona di grande traffico, vicinissimi ai maggiori campeggi del territorio. Decidendo io e mia moglie di andare in pensione, i miei due figli non hanno voluto intraprendere la nostra strada. Stanno ultimando gli studi universitari e intendono occuparsi in altri settori». Sul territorio di Lazise sono presenti altri quattro impianti di distribuzione di carburante: due sulla tangenziale che collega Castelnuovo ad Affi, uno in zona Sacro Cuore e un altro a Pacengo. «Stiamo restituendo tutte le concessioni all’Eni», spiega Carletti, «quindi non sappiamo quanto resterà chiuso o se verrà consegnato ad altro gestore». L’impianto era stato aperto nel 1969 da un ingegnere di Roma, poi deceduto. Gli eredi hanno quindi deciso di passare ogni autorizzazione all’Agip di allora. «Siamo in inverno è c’è poco movimento veicolare sulla regionale 249», spiega un cliente abituale del distributore, mentre termina l’ultimo rifornimento alla sua auto, «ma per noi che abitiamo in zona qui era molto comodo. Ora dobbiamo davvero spostarci di chilometri per poter fare il pieno. Speriamo solamente che lo riaprano in fretta». • S.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1