CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.12.2017

Camping e isola ecologica la ristrutturazione è servita

L’ingresso dell’isola ecologica di Lazise che subirà una serie d’interventi di ristrutturazione
L’ingresso dell’isola ecologica di Lazise che subirà una serie d’interventi di ristrutturazione

Katia Ferraro Ottocentomila euro di maggiori entrate rispetto al bilancio di previsione portano sotto l’albero di Natale del Comune di Lazise la possibilità di predisporre ulteriori finanziamenti per opere che partiranno nella prima metà del 2018. Lo ha annunciato il sindaco Luca Sebastiano nell’ultimo Consiglio comunale dov’è stata presentata la variazione al bilancio con la contestuale integrazione del piano triennale delle opere pubbliche. Fa così il suo ingresso nella programmazione la riqualificazione, con allargamento, dell’isola ecologica di località Prati (vicina a località Sacro Cuore e confinante con la tangenziale Sr450). La superficie dell’area verrà raddoppiata con l’acquisizione, tramite esproprio, di 5mila metri quadrati ora a destinazione agricola. Per questo in Consiglio assieme all’approvazione del progetto di fattibilità è stata adottata la variante al Piano degli interventi, che apre i termini (60 giorni) per la consultazione della variante e la successiva presentazione di eventuali osservazioni prima dell’approvazione definitiva. Si partirà con un primo stralcio di 300mila euro (circa 23mila quelli necessari all’acquisizione): nella parte nuova dell’isola ecologica verranno spostati dei container per migliorare l’accessibilità e il conferimento dei rifiuti in quelli esistenti, mentre un’ulteriore novità sarà la possibilità di portare anche il rifiuto secco indifferenziato finora conferito solo tramite la raccolta porta a porta. Verranno poi creati degli stalli in muratura per un migliore deposito del verde, legno e ferro. Altri due stralci futuri permetteranno di posizionare ulteriori container per una raccolta differenziata più precisa (ad esempio separando carta e cartone) e di limitare l’accesso all’isola ecologica solo ai residenti o ai titolari di seconde case, per fare in modo che non si verifichino episodi di abbandono selvaggio della spazzatura. Grazie alle maggiori entrate di bilancio verrà poi anticipata la ristrutturazione dei bagni del campeggio comunale (quelli nella parte nord, per un costo di 360mila euro), saranno incrementati gli investimenti per la videosorveglianza («tra qualche mese avremo le telecamere su tutto il territorio comunale», ha sottolineato Sebastiano) e per la trasformazione in erba sintetica del campo da calcio in località Greghe, il cui costo sfiora i 500mila euro. Il capogruppo di opposizione Damiano Bergamini (unico della minoranza presente in aula), pur dicendosi favorevole alla riqualificazione dei bagni del campeggio e dell’isola ecologica, ha votato contro il nuovo piano delle opere pubbliche sostenendo la priorità di altri interventi, come la passeggiata a lago e la realizzazione di rotatorie in incroci pericolosi. «Entro un mese», ha risposto il sindaco, «inizieranno i lavori per realizzare gli stralci di passeggiata tra Pacengo e i Ronchi di Castelnuovo, tra il porto di Pacengo e il chiosco La Capannina e tra la Pergolana e il confine con Bardolino». Sebastiano ha poi annunciato che a breve sarà installato l’impianto semaforico all’incrocio tra le vie Gasco, Tende, Mantovanella e Greghe mentre grazie all’intesa con la Provincia e ad accordi pubblico-privati in via di definizione sembra più vicina la realizzazione delle rotatorie in località Sacro Cuore e Zappo. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1