CHIUDI
CHIUDI

16.05.2017

Bruciata parte del canneto
Incendio domato in un’ora

Il canneto che ha preso fuoco tra Pacengo e Lazise
Il canneto che ha preso fuoco tra Pacengo e Lazise

Una porzione di canneto lungo la passeggiata a lago tra Pacengo e Lazise è andata in fiamme domenica sera intorno alle 20.30, sollevando una densa nuvola nera che ha preoccupato molti residenti.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Bardolino con l’ausilio di un mezzo nautico, riuscendo a domare l’incendio in circa un’ora di lavoro. Ancora ieri pomeriggio chi percorreva a piedi o in bici quel tratto di costa poteva percepire chiaramente l’odore di bruciato.

Il fronte coinvolto si estende per una trentina di metri, ma il canneto non è stato distrutto in tutta la sua profondità: le fiamme sembrano essere partite vicino al sentiero della passeggiata e non dal lago. Indizi che fanno supporre l’origine dolosa dell’incendio, non si sa se intenzionale o dovuta all’azione incauta di qualcuno. In questi giorni la passeggiata è ricoperta in più punti della «lana» dei pioppi, altamente infiammabile, fatto che può aver alimentato e propagato il fuoco.

I danni sono stati per fortuna limitati: in un primo momento si era sparsa la voce che fosse stata coinvolta anche un’imbarcazione ormeggiata nel porto della Nautica Casarola (che dal punto dell’incendio dista circa duecento metri), informazione poi smentita dai dipendenti dell’azienda.

Seppur contenute, le fiamme hanno distrutto una parte dell’habitat di diverse specie di uccelli e anatidi, che proprio in questo periodo nidificano nei canneti.

Tutta la zona lago compresa tra i comuni di Lazise, Castelnuovo e Peschiera del Garda rientra infatti nella Rete Natura 2000 dell’Unione europea, con il Sito di importanza comunitaria (Sic) e la Zona di protezione speciale (Zps) denominati «Basso Garda». K.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1