CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.12.2017

A Colà i posti auto sono invasi dall’immondizia

Spazzatura nel parcheggio lungo la strada della Sabbionara a Colà
Spazzatura nel parcheggio lungo la strada della Sabbionara a Colà

Il piccolo parcheggio sulla strada della Sabbionara, a Colà di Lazise, è ancora preso di mira dagli incivili seriali che abbandonano vicino al bidone per la raccolta del vetro decine di sacchetti di spazzatura, non rispettando la differenziazione né la raccolta porta a porta. Un problema denunciato a più riprese quest’estate da alcuni residenti della zona, additando in primo luogo il grande via vai di turisti nel vicino residence «I vigneti del Garda». Una situazione che nel periodo estivo aveva interessato altre zone del territorio comunale di Lazise, spingendo la polizia locale ad avviare dei controlli che in agosto avevano portato ad identificare una ventina di responsabili, con altrettante sanzioni, di cui tre relative all’abbandono della spazzatura nel parcheggio in questione. Ma non è bastato, anzi. «Noi residenti che rispettiamo minuziosamente la raccolta differenziata ci sentiamo degli idioti vedendo quello che succede sotto casa nostra», sbotta un cittadino mostrando una foto scattata mercoledì, festività di Ognissanti. Abbiamo portato la segnalazione sulla scrivania del comandante della polizia locale di Lazise Massimiliano Gianfriddo, che da qualche mese è anche responsabile dell’ufficio ecologia del Comune. «È in consegna una telecamera che posizioneremo in zona», annuncia, «doveva arrivare già quest’estate ma purtroppo ci sono stati dei ritardi. Oltre alla videosorveglianza, che competerà a noi, è stato avviato un dialogo con gli amministratori di condominio del residence «I vigneti del Garda» affinché sia realizzata un’isola ecologica a servizio esclusivo degli appartamenti che ne fanno parte, in modo che al momento della partenza gli ospiti possano lasciare la spazzatura nel punto di raccolta. Ora i proprietari devono avvallare la proposta, da parte nostra speriamo venga realizzata entro la prossima primavera», aggiunge Gianfriddo. «Il problema», riconosce, «non è dato solo da quel residence, c’è qualcun altro che approfitta del malcostume generale». Infine assicura: «Aumenteremo i controlli congiunti tra operatori Serit e agenti di polizia locale per evitare questi disagi per i residenti con l’obiettivo di scovare i responsabili». • K.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1