CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.05.2017

La Protezione civile
consegna attestati
e cerca collaboratori

AAA. Cercansi nuovi volontari. Tutti con gli uomini in giallo, ossia con i volontari e le volontarie della Protezione civile. Così li definisce il sindaco Stefano Passarini che, col capogruppo Antonello Toni e l’assessore delegato Alessandro Cheicante, ha inviato una lettera ai concittadini evidenziando l’importanza del gruppo. Gruppo fondato nel 1994 da 20 volontari, oggi il doppio, sempre aperto ad accogliere nuove leve.

«Per valorizzare il loro operato», fanno sapere Passarini e Cheicante, «il 25 maggio alle 20,30 nella sede di via IV Novembre consegneremo attestati di merito ai volontari che hanno dato aiuto nelle emergenze verificatisi a seguito del sisma in Centro Italia». Nella lettera Passarini ricorda: «I recenti drammatici eventi causati dal terremoto in quella zona hanno evidenziato le criticità del territorio in cui viviamo, dimostrando la fragilità dell’uomo nei confronti della natura». «La nostra amministrazione», dice, «si è subito sentita in dovere di aiutare quelle popolazioni e», scrive, «grazie al vostro generoso contributo, siamo riusciti a donare al Comune di Norcia un mezzo attrezzato in uso alla Polizia locale». «Tali gesti di solidarietà», evidenziano i firmatari, «sono però insufficienti a superare le emergenze, se non si considera l’organizzazione che gestisce a monte i primissimi e decisivi interventi di soccorso fino a quelli che richiedono una programmazione più lunga come prevenzione, formazione o ricostruzione nei casi più estremi. In sintesi è questo il ruolo della Pc, un sistema di volontari e professionisti che, a vario titolo e con funzioni specifiche, opera secondo procedure sempre più affinate con bravura e generosità».

«Anche nelle ultime tragiche situazioni», ricorda il sindaco, «sono stati in prima linea, capaci di dare anche soccorso psicologico. Siamo fieri di questo gruppo che riveste un ruolo attivo in tutta la provincia dove è visto da molti enti locali come esempio di riferimento. Sanno affrontare alluvioni, incendi boschivi, ricerche di persone scomparse. Sono presenti nelle manifestazioni, tirano le fila delle giornate ecologiche. Siamo orgogliosi di loro e, proprio perché riteniamo possa essere orgoglio di ciascuno far parte della Pc di Costermano, chiediamo a chi ne senta il desiderio di farsi avanti. Ognuno può fare qualcosa di buono per il paese». Chiude Cheicante: «Invitiamo i cittadini a unirsi al gruppo che ha sempre bisogno di forze nuove». Informazioni al 334. 6984123; email: protocollo@ comunecostermano.it. B.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il progetto del traforo è stato ridotto (niente camion e una sola canna). Tu cosa faresti?
Facciamo il traforo corto
ok