CHIUDI
CHIUDI

07.01.2019

La Caritas e nove associazioni invitano alla cena per Beatrice

Beatrice con il papà Matteo
Beatrice con il papà Matteo

Anche la Caritas di Garda scende in campo e coinvolge nove associazioni del territorio per dare una mano a Beatrice. Continuano le azioni di solidarietà a favore della bambina di 9 anni che, per un problema di paralisi cerebrale peri-partum, sta lottando per cercare di rendersi autonoma del cammino. La piccola aveva commosso gli oltre settanta commensali riuniti all'albergo Italia a Malcesine, dov'era stato organizzato in ottobre un pranzo e una raccolta fondi. Sorriso Solidale onlus di Malcesine sta aiutando la famiglia visto che la piccola si muove in carrozzella ma, con una particolare fisioterapia che si chiama «Maes Therapy», sta cercando di riconquistare l'uso delle gambe per rendersi autonoma nel camminare. Nelle scorse settimane Martina Gasparini, del direttivo di Un Sorriso Solidale, è stata avvicinata da Sergio Marchi, referente della Caritas di Garda: è stata subito collaborazione ed è nata la serata «Diamo una mano a Beatrice» in programma domani dalle 19 al palatenda di Garda «Anche noi», ha spiegato Marchi, «vogliamo essere di aiuto a questa bambina. I costi della serata, grazie alla generosità delle associazioni coinvolte, saranno ammortizzati e così il ricavato della cena sarà dato interamente alla famiglia di Beatrice». A Garda sono scese in campo, a fianco del rappresentante della Caritas, la Pro loco, l’associazione di volontariato Opera Silente, le locali sezioni di Avis e l’Aido, l’associazione Noi, gli alpini, il gruppo Beati ci magna, l’’Associazione Genitori della scuola primaria e il Circolo Collezionisti Gardesani, tutti . Il menù di domani prevede polenta e baccalà per gli adulti e pasta al pomodoro, cotoletta e patatine fritte per i bambini. Gli adulti pagheranno 15 euro, mentre il menù dei bambini è a soli 10 euro. Per informazioni e prenotazioni si possono contattare il 389.2887768 o il 349.51170 70. Per Beatrice si è mobilitato anche il Coordinamento del carnevale veronese che venerdì prossimo aprirà ufficialmente la rassegna di manifestazioni del 2019 con una cena al Frassino di Peschiera, il cui ricavato contribuirà al pagamento delle spese per le costose cure di Beatrice. •

Gerardo Musuraca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1