CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.04.2018

Musiche e balli da mezza Europa fino alle rive del lago

Garda si propone in musica per colorare e rallegrare il rientro dal ponte pasquale. Oggi e domani torna un evento che attrae sempre molte persone: gardesani, ospiti , turisti e molti stranieri appassionati a canti e cori. Si tiene infatti, sul lungolago Regina Adelaide dalle 16 alle 19, la settima edizione dell’ «International spring festival», il Festival internazionale di primavera. Vedrà approdare a Garda gruppi provenienti dall’Est Europa. Saranno undici i collettivi che oggi alle 16 sfileranno a Garda provenienti da Russia, Bulgaria, Romania, Olanda, Lettonia, Estonia, Polonia e Italia, gruppi composti di persone di ogni età tra cui molti ragazzi, ragazze e bambini. Poi, dalle 17 alle 19 circa, sia oggi che sabato, tutti i gruppi proporranno proprie danze e canti con le musiche tradizionali del proprio paese. «Sarà, come la primavera, una manifestazione molto colorata perche i componenti saranno vestiti con i loro costumi e tinte tradizionali», dice l’assessore alle manifestazioni Ivan Ferri che sarà presente alla cerimonia di apertura con Rumenvova. Prosegue Ferri: «La manifestazione è anche culturale perché ci avvicina ad altre realtà musicali e umane». Chiude Svetlana Rumenova, promotrice dell’iniziativa con la sua agenzia: «Organizziamo questo evento dal 2012. I gruppi arrivano a Garda per quattro giorni ed alcuni si fermano per una settimana. È un momento molto atteso, un’opportunità di visitare i luoghi più famosi d’Italia, ammirare il lago e anche bellissime città d’arte come Verona. Venezia Milano». E conclude: «Torniamo sempre molto volentieri a Garda, da sette anni, grazie alla collaborazione avviata da anni con l’amministrazione comunale e alla speciale accoglienza riservataci dagli alberghi dove soggiorniamo». •

B.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1