Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 18 settembre 2018

Musica, giochi e specialità brasiliane all’antica sagra di San Bernardo

Camilla Monese

Musica dal vivo, giochi, specialità gastronomiche e momenti di preghiera per una festa all'insegna della tradizione di Garda anche legata alla pesca. Al via in questa estate gardesana, l’«Antica Sagra di San Bernardo» organizzata dal 16 al 20 agosto nell’omonima contrada dai volontari del comitato per la Sagra di San Bernardo con la collaborazione della associazione nazionale del Fante presieduta da Fabio Monese e il patrocinio del Comune. «La manifestazione è dedicata a questo santo al quale è intitolata l’omonima antica chiesetta», dice Monese. Oggi il piccolo edificio è tenuto aperto dal Comitato e dalla associazione del Fante dal 9 alle 18, cosicché la si può visitare. Il giorno di San Bernardo è il 20 agosto, una data cara ai gardesani, in particolare a quelli che appartengono alla Corporazione degli antichi originari di Garda, oggi presieduta da Camilla Monese, che fa sapere: «Ogni anno, in primavera, vengono simbolicamente messe all’asta le rive di pesca di Garda e di Torri del Benaco e il giorno del santo, che quest’anno è lunedì, distribuiamo i cosiddetti «beni comuni», ossia quanto avevamo ricavato all’asta. Hanno diritto a ricevere questa somma ormai simbolica coloro che portano uno dei dodici cognomi originari di Garda che sono Boccali, Crescini, Dall’Agnola, Fasoli, Gaggia, Maffezzoli, Malfer, Monese, Pasotti, Ragnolini, Simonelli e Tondini». E ora c’è anche questa festa prolungata, la Antica Sagra di San Bernardo. Tutte le sere dalle 19 alle 23 circa si potranno gustare specialità gastronomiche e il nuovo inserimento, la Picanha, un taglio di carne tipico della cucina brasiliana, corrispondente al «codone di manzo» o «punta di sotto fesa», fa sapere sempre Fabio Monese, ricordando che «il ricavato della festa verrà usato per tenere in ordine la chiesetta, il sagrato e la zona verde dove si tiene la manifestazione». Ogni giorno dalle 21 si potrà ascoltare musica. Ci saranno anche delle giostre. Le messe nella chiesetta sono il 20 agosto alle 7,30 alle 18 e sono sospese quelle nella chiesa di santa Maria Assunta. •