CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.12.2017

Monese, un Cavaliere in sella all’impegno

Luigi Monese FOTO PECORA
Luigi Monese FOTO PECORA

Impegnato nel sociale, nella scuola, nel turismo, per l’occupazione e la cultura, nella rievocazione delle antiche tradizioni, Luigi Monese, è un gardesano doc. Lo dice anche il suo cognome, annoverato tra i 12 della Corporazione degli Antichi Originari di Garda. Oggi ha 83 anni, ma quando ne aveva 21 fu consigliere comunale: il più giovane d’Italia. Tanto impegno è stato riconosciuto tra gli applausi anche dal prefetto Salvatore Mulas che il 12 dicembre scorso lo ha insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica, considerando il suo lungo curriculum, che è stato letto solo in parte. Ricorda Monese, agente di viaggio, nel direttivo dell’Ente bilaterale del turismo (Ebt) gardesano che ha presieduto dal 2011 al 2014. «Ho sempre cercato di darmi da fare per gli altri e per Garda. A 21 anni organizzai corsi di tedesco. Erano gli anni ’50 e, da qualche anno, era iniziato l’arrivo di turisti di questa lingua che qui quasi nessuno conosceva. I corsi durarono alcuni anni, arrivando a 126 iscritti annuali, anche di paesi vicini». Ne organizzò pure di lingua inglese e teorici per aspiranti muratori, elettricisti e idraulici. «C’era richiesta di figure qualificate. Questi corsi hanno permesso di formare professionalmente molti ragazzi della zona, dando loro un futuro. Riuscii sempre a trovare finanziamenti in modo che fossero gratuiti». Come evidenziato in Prefettura, dal 1956 al 1963, Monese è stato direttore dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Garda: «Con altri abbiamo creato manifestazioni tuttora esistenti, come Sardellata, Palio delle Contrade, Carnevale del Gran Magna Aole». Dal 1978, per 35 anni, è stato segretario e poi vice presidente della Corporazione degli Antichi Originari di Garda, tra più antichi sodalizi d’Italia, fondata nel 1452. È stato donatore di sangue e da 37 anni è nell’Associazione italiana donatori d’organi, l’Aido: «Sono stato per alcuni mandati presidente della sezione locale e, dal 2000 alle 2010, vicepresidente della provinciale, tenendo moltissimo a promuovere il concetto di donazione in scuole di tutta la provincia». Ma Monese è davvero un eclettico. Negli anni ’60 è stato socio fondatore del Gruppo di studio e ricerca per le incisioni rupestri (ora estinto), negli anni ’70 della Lega Navale Italiana - Sezione di Garda, del Circolo fotografico Città di Garda, della Scuola di musica Carlo degli Albertini e pure console del Touring Club Italiano. • B.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1