CHIUDI
CHIUDI

09.12.2018

La «Targa Bandello» all’artista Libero Cecchini

Libero Cecchini
Libero Cecchini

La «Targa Bandello» 2018 va all’architetto e artista Libero Cecchini, nativo di Sant’Ambrogio di Valpolicella. Il premio è intitolato allo scrittore cinquecentesco Matteo Bandello e promosso dall’associazione Corriere della Riviera di Andrea Torresani in collaborazione con la taverna Fregoso diretta da Luigi Pellegrino per insignire personalità di valore nel settore delle arti e della cultura. La settima edizione verrà consegnata al novantanovenne Cecchini in questo storico ristorante di Garda mercoledì alle 20 durante una cerimonia con cena conviviale. L’evento gode del patrocinio di Regione Veneto e Provincia. Si svolgerà anzitutto nella sala centrale della taverna, dove si terrà la presentazione da parte del direttore artistico Torresani. Seguirà la cena nelle sale del ristorante e la targa sarà consegnata al vincitore. Quest’anno la scelta è caduta su una figura di rilievo nazionale: Cecchini, autore a Verona di palazzi pubblici e residenze private, recuperi archeologici e restauri di monumenti, può vantare opere anche in altre parti d’Italia. Alcuni mesi fa, a Lazise, una scultura in bronzo dell’artista ambrosiano raffigurante una sirena è stata collocata dal Comune sul lungolago. «Bandello è colui da cui l’inglese William Shakespeare trasse ispirazione per scrivere trame per il teatro come Romeo e Giulietta, La dodicesima notte e Tanto rumore per nulla», spiega Torresani. Ma non è tutto qui. C’è un legame storico molto stretto tra Bandello e Garda. «La frequentò dal 1531 al 1541, soggiornando a palazzo Fregoso, ospite di Cesare Fregoso, capitano di ventura al soldo di Venezia», rivela Torresani. «Bandello scrisse alcune novelle quando si trovava a Garda e con ogni probabilità alcune parti furono scritte proprio nel palazzo Fregoso, dove la famiglia organizzava feste e serate con vari personaggi dell’arte e della cultura di quel tempo».

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1