CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.08.2018

Garda, morì cadendo
dalla Rocca
Indagati in cinque

Il luogo della tragedia
Il luogo della tragedia

Sono cinque gli indagati nell’inchiesta sulla morte di Mihaela Cioroaba, la donna di 54 anni precipitata per oltre 70 metri da una terrazza panoramica della Rocca di Garda dove, per fare una foto, si era appoggiata a una staccionata, che però non ha retto. Era il 3 giugno del 2017.

Nei giorni scorsi il pubblico ministero Giovanni Pietro Pascucci, titolare del fascicolo, ha chiuso l’inchiesta, inviando l’avviso di conclusione indagini ai diretti interessati: il sindaco Davide Bendinelli, nonché deputato di Forza Italia, l’assessore ai Lavori pubblici Mario Bendinelli, il responsabile dell’Area Lavori pubblici Alessandro Savoia, oltre a Manuela Chioatto, impiegata che sarebbe stata incaricata di effettuare un sopralluogo il 16 marzo 2017, e il «capo operaio» Gabriele Tommasi. Tutti e cinque gli indagati sono accusati di omicidio colposo per quanto avvenuto quel drammatico 3 giugno di un anno fa.

Secondo il pm  i cinque indagati avrebbero «sottovalutato il pericolo in questione». 

Manuela Trevisani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1