CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.09.2018

Inaugurato l’ampliamento della primaria di Cavalcaselle

L’inaugurazione della scuola primaria di Cavalcaselle FOTO AMATOLa parte nuova della scuola e quella storica
L’inaugurazione della scuola primaria di Cavalcaselle FOTO AMATOLa parte nuova della scuola e quella storica

La sorpresa più grande è per loro, i bambini che da domani inizieranno o riprenderanno la scuola in ambienti completamente nuovi. Nel corso dell’inaugurazione dell’ampliamento della primaria «San Lorenzo» di Cavalcaselle gli alunni hanno esplorato i nuovi spazi che li accoglieranno, ultimati dopo quasi tre anni di lavori. In attesa del secondo stralcio dell’intervento, che prevede la ristrutturazione della parte storica della scuola, tutte le classi (quest’anno nove: tre prime, due seconde, una terza, una quarta e due quinte) sono state trasferite nella parte nuova, dove sono state realizzate dieci aule. Quando anche il secondo stralcio sarà completato ci saranno undici aule (erano otto più due laboratori quelle prima presenti nella scuola vecchia), la mensa e un’aula magna al piano terra della nuova ala, ora in parte occupato da due aule provvisorie. In ogni aula ci sono tre lavagne: oltre all’interattiva-multimediale (Lim) anche quella per pennarelli e la classica per i gessi. L’inaugurazione è stata accompagnata dalla benedizione del parroco di Cavalcaselle don Franco Perazzani e idealmente da un paese intero rappresentato dall’amministrazione comunale di Castelnuovo al completo, da tante famiglie, dai componenti dell’Istituto comprensivo «Alberto Montini» con la dirigente Annapia De Caprio, dagli esponenti delle associazioni del territorio e dall’Arma dei carabinieri rappresentata dal maggiore Francesco Milardi, comandante uscente della Compagnia di Peschiera. E poi i rappresentanti istituzionali dei Comuni più o meno vicini (i sindaci di Lazise, Povegliano e Brentino Belluno, gli assessori di Valeggio, Pastrengo, Sona e Villafranca) e della Regione con il vicepresidente del Consiglio regionale Massimo Giorgetti. L’ampliamento della primaria di Cavalcaselle è stato concluso in tempo per inaugurare, oltre alla struttura, anche un anno record sul fronte delle iscrizioni, con ben tre prime e un totale di circa 140 alunni. Numeri in crescita anche grazie all’offerta formativa, rinnovata lo scorso anno con l’indirizzo musicale sostituito quest’anno dall’indirizzo creativo-artistico, e grazie alla flessibilità dei rientri pomeridiani facoltativi. Innovazioni che hanno attirato iscritti anche da fuori Comune. Il sindaco Giovanni Peretti e il consigliere con delega alle Opere pubbliche Massimo Loda hanno sottolineato l’impegno per il mondo scolastico portato avanti negli ultimi tre mandati amministrativi. «Investire sui giovani è il nostro futuro, a Castelnuovo abbiamo sempre garantito le lezioni senza prendere container per le aule», ha esordito Loda riferendosi ai problemi di capienza registrati in alcune scuole veronesi. Peretti ha snocciolato l’impegno economico per l’edilizia scolastica: «Quasi 15 milioni di euro spesi in tredici anni, dai nidi alle medie, una scelta che a volte non ci ha permesso di avere liquidità per altre opere», ha rimarcato ringraziando professionisti, impiegati comunali e imprese che hanno seguito i lavori dal costo complessivo di 2 milioni e 400mila euro, a cui si sommerà l’adeguamento dell’ala esistente per cui in autunno inizieranno i carotaggi di verifica antisismica. Della somma finora impiegata per la San Lorenzo 302mila euro sono arrivati attraverso un contributo statale e 485mila euro da due contributi regionali, mentre la rimanente parte è stata finanziata con fondi comunali. «Come insegna Montessori, deve essere motivo di interesse anche l’ambiente scolastico», ha detto la dirigente scolastica Annapia De Caprio, portando al omune il «ringraziamento di tutti i bambini per essere sempre stata al nostro fianco». •

Katia Ferraro
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1