Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 17 novembre 2018

Fu l’anima della svolta del volley

L’ex sindaco di Castelnuovo Ferdinando Emanuelli, scomparso a soli 58 anni causa una malattia contro la quale combatteva da un anno, è stato uno dei protagonisti della pallavolo Castelnuovo a partire dalla svolta avvenuta nella stagione 1994/1995 con la promozione in serie D della squadra maschile, in qualità di dirigente assieme a Cinzia Zaglio e sotto la presidenza di Anna Paola Ambrosi. La formazione lacustre ha quindi ottenuto la promozione in C nel 98/99, in B2 l’anno successivo, in B1 nel 2002/2003 e, quella storica, in A2 nel 2004/2005. In quella stagione, ha ricoperto la carica di team manager allestendo una squadra che è riuscita ad ottenere la salvezza chiudendo al decimo posto. La stagione successiva il Volley Castelnuovo non si iscrisse al campionato cedendo i diritti. Emanuelli proseguì, invece, a Mantova col Volley dei Laghi in A2. Michele Marconi è stato prima giocatore per due stagioni e poi allenatore per altri cinque conducendo l’Ermolli alla salvezza in A2: «Quella di Castelnuovo con Ferdinando è stata un’avventura bellissima. È stato bravo a creare il clima ideale, a trovare gli sponsor, i giocatori giusti per un’escalation che in pochi anni ha portato una squadra di provincia a calcare il palcoscenico della A2».