CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.12.2017

Cavalcaselle, domani due pagine sul «Noi»

I giovani partecipanti al Grest del «Noi» di Cavalcaselle
I giovani partecipanti al Grest del «Noi» di Cavalcaselle

C’è un mondo che gira attorno al Centro parrocchiale di Cavalcaselle, la prossima tappa del viaggio de L’Arena alla scoperta dei Circoli Noi del Veronese. Sul giornale di domani due pagine, ricche di fotografie, saranno interamente dedicate a questa attivissima realtà che dialoga con il paese ma anche con gli altri circoli dell’Unità pastorale, che comprende Castelnuovo del Garda, Peschiera e Lazise. Il Circolo offre un ambiente accogliente, che è al centro di numerose iniziative in grado di coinvolgere centinaia di ragazzi e di adulti. Cavalcaselle dal 1992 può contare su una struttura spaziosa, voluta dall'ex parroco don Luigi Stefanoni, che trasformò il vecchio cinema parrocchiale, costruito negli anni ’50 da don Armando Scattolini con il contributo dei volontari del paese. Un sacerdote, don Armando, che aveva una passione speciale per l’attività oratoriale, nel segno di San Giovanni Bosco, e che già ai tempi era il baricentro di tante iniziative nell’ambito della parrocchia. Una tradizione di animazione parrocchiale che è rimasta viva quando, negli anni ’90, il Circolo era associato all'Anspi. Poi, nei primi anni 2000, l’adesione a Noi Verona: una svolta di grande significato, visto che l’organizzazione del Circolo ha allargato la sua attenzione a tutte le fasce della popolazione, dai bambini agli anziani e alle famiglie, che rappresentano la spina dorsale del Noi, che da un anno è guidato dalla presidente Maria Regina Zecchini. Fondamentale la collaborazione con la parrocchia, come sottolinea don Franco Perazzani, arrivato nel 2009, che ha portato avanti l’impegno a beneficio della comunità. «Qui la porta è sempre aperta», sottolineano il parroco e gli amici del Circolo Noi. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1