CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.10.2017

Botta e risposta
su primaria e piazza
di Cavalcaselle

Tre interrogazioni su Cavalcaselle discusse nell’ultimo Consiglio, presentate dalla consigliera di minoranza di La Strada, Rossella Vanna Ardielli. Sicurezza e decoro della piazza in corrispondenza dell’ex albergo Italia, da due anni coperto dalle impalcature per il pericolo di caduta di calcinacci; sicurezza antisismica e tempi di consegna della parte nuova della scuola primaria e criteri per assegnare gli spazi; situazione su via Forte Villa, non ancora messa in sicurezza a quasi due anni dalla frana che ha eroso una porzione della scarpata che la costeggia. In merito alla piazza e alla scarsa segnalazione delle impalcature denunciata da Ardielli, il consigliere con delega ai lavori pubblici Massimo Loda ha risposto che l’intervento di riqualificazione della piazza «dovrebbe cominciare a breve», motivo per cui «la polizia locale, non avendo ricevuto segnalazioni, ha ritenuto di non intervenire con segnaletica provvisoria, ma di predisporre un piano della sicurezza per il futuro cantiere». Quanto alla scuola primaria, «il nuovo edificio è costruito nel rispetto delle norme antisismiche ed è in fase di affidamento l’incarico per l’elaborazione di indagini nella parte vecchia per conformare l’edificio alle normative. La consegna della parte ampliata è prevista per settembre 2018», ha detto Loda, «assegnare gli spazi spetta alla dirigenza scolastica».

Su via Forte Villa ha risposto il sindaco Giovanni Peretti: «La strada è privata e ricade in territorio di Peschiera», Castelnuovo ha speso 15mila euro per garantire una viabilità alternativa, tra cui ottomila per realizzare un passaggio attorno al forte Belvedere, su terreno comunale. «Il Comune ha assolto i suoi obblighi nei confronti dei privati», ha detto Peretti, «ai residenti di via Forte Villa è stato recapitato l’avviso della strada alternativa, ma alcuni ignoti hanno spostato le barriere di cemento che impedivano il passaggio dei veicoli su via Forte Villa, a proprio rischio e pericolo». Per la messa in sicurezza definitiva, ha ricordato il sindaco, «eravamo arrivati a un accordo che prevedeva di sistemare la scarpata attraverso l’assicurazione di Ags e il contributo di Castelnuovo e Peschiera, ma Peschiera si è ritirato». Ardielli: «La strada alterativa va segnalata e tenuta in ordine, è invasa dalla vegetazione», ha ribattuto. Critica sull’assegnazione degli spazi della primaria: «Non credo che la dirigente scolastica si prenderà la briga di decidere quali bambini staranno nella parte vecchia e quali nella nuova. Conosco il vecchio edificio, non si può parlare di tanta sicurezza. Deve decidere il Comune». K.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1