CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.10.2017

Scuole medie,
il cantiere
finalmente parte

L’area a ridosso degli impianti sportivi, dove sorgerà la nuova secondaria di primo grado FOTO PECORA
L’area a ridosso degli impianti sportivi, dove sorgerà la nuova secondaria di primo grado FOTO PECORA

Non ha mai mollato il sindaco Paola Arduini. E così, dopo la prima assicurazione verbale il 13 febbraio, ora è arrivata la conferma scritta. Caprino avrà i soldi per realizzare la sua scuola media con direzione didattica inclusa. «Il 25 settembre la Regione Veneto ci ha comuicato di aver confermato l’importo totale finanziato della quota Miur (Ministero istruzione università e ricerca) di 1.753.315,04 euro, cifra derivante dai fondi Bei per la realizzazione del nuovo edificio che comprende la scuola secondaria di primo grado e la direzione didattica dell’Istituto comprensivo di Caprino Veronese», annuncia Arduini. «L’intervento sarà fatto con la procedura di partenariato pubblico e privato», aggiunge il sindaco, ricordando l’ iter che permetterà finalmente al Comune di avere questa struttura su due piani, in grado di accogliere cinque sezioni, con aule polifunzionali e uffici per la direzione didattica, accanto agli impianti sportivi.

«Il 20 settembre la Centrale unica di committenza dell’ Unione montana Baldo Garda ha provveduto all’ aggiudicazione definitiva della gara di appalto per l’attivazione del partenariato per la progettazione definitiva ed esecutiva, la costruzione e il mantenimento in efficienza della scuola per vent’anni», precisa Arduini.

Un passo importante e atteso da anni. «Nel 2015», specifica il sindaco, «il Comune era risultato beneficiario di un contributo di un milione 879.741 euro (fondi Bei) per realizzare questa struttura sulla base del nostro progetto. Così, il Comune ha attivato la centrale unica per la procedura di gara». A quel punto sono cominciati i problemi. «Nei primi mesi del 2016 il Miur ci manifestò perplessità sul leasing in costruendo per cui in marzo comunicammo alla Centrale di sospendere l’ aggiudicazione della gara in attesa di acquisire i pareri del Miur sul tipo di gara adottata. Da allora abbiamo continuato a interessarci, anche andando a Roma. In febbraio è arrivata la comunicazione verbale del parere favorevole del Miur ma, lo stesso, attendevamo la conferma scritta di non aver perduto il prezioso finanziamento».

Un primo passo è stato in luglio: La Regione ha scritto al Comune che non risultava arrivata al Miur alcuna comunicazione su eventuali motivi ostativi alla realizzazione mediante leasing. «Ho continuato a mantenere i contatti con questo ente, che ha dato ottima collaborazione», prosegue il sindaco, «e ho cercato di contattare il Miur. Nulla di definitivo è però arrivato fino a quest’ ultima comunicazione della Centrale unica di committenza che ci ha fatto sapere di aver provveduto all’ aggiudicazione definitiva della gara, avendo la Regione confermato il contributo, seppur leggermente inferiore a quello originario».

Ora il Comune è pronto per partire. «Il 2 ottobre ho incontrato ditta incaricata e confidiamo che, per l’anno scolastico 2018 - 2019, i ragazzini entreranno nella nuova scuola. Caprino ha bisogno di un edificio moderno, con aule polifunzionali e mensa», conclude Arduini. Sorgerà vicino agli impianti sportivi dei quali userà le strutture. La scuola costerà attorno ai quattro milioni e 300mila. Tolto il contributo, il Comune ne dovrà investire due milioni e 600mila.

Barbara Bertasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1