CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.10.2017

Il tour delle auto storiche
transiterà in sette Comuni

Una mostra di auto storiche
Una mostra di auto storiche

E quest’anno sconfina anche nelle province di Brescia e di Mantova dove offrirà a tutti uno spettacolo dal sapore «vintage».

Tornerà oggi il «settimo trofeo lago e colline - Memorial Giulio Dallora» manifestazione di auto storiche «formula Asi (Automotoclub storico italiano)», organizzata dal consigliere Gianfranco Loncrini dell’Historic cars club Verona presieduto da Enzo Mainenti.

La manifestazione, organizzata come sempre con i donatori di sangue della sezione Avis di Caprino presieduta da Francesco Gondola, prevede partecipino auto storiche iscritte e/o omologate Asi costruite entro il 1997, vetture di almeno 20 anni.

Sempre più gettonata, conta già 60 iscritti, e sta guadagnando punti: «Lo scorso anno», dice Loncrini «questo trofeo «di regolarità» è stato inserito nel calendario ufficiale delle manifestazioni Formula Asi dal quale ha ricevuto l’ambito riconoscimento denominato «La Manovella d’Oro» che va «agli eventi meglio riusciti nell’arco dell’anno. Questa volta il percorso è di oltre 60 chilometri e, per la prima volta, sconfina nelle province di Brescia e Mantova».

La partenza è alle 9.30 dal Piazzale Porto di Pacengo di Lazise dove l’Hcc offrirà la colazione agli equipaggi. Le auto proseguiranno per Castelnuovo e Peschiera del Garda, Pozzolengo (Brescia) e San Martino della Battaglia (Brescia) con visita alla Torre e rinfresco. Poi ritorno per Pozzolengo, Monzambano (Mantova), di nuovo Peschiera, Castelnuovo e Pacengo dove i volontari dell’Avis di Caprino chiuderanno l’evento, che è dedicato al socio fondatore Giulio Dallora, promuovendo la donazione del sangue.

A questo punto, le auto si dirigeranno alla volta di una trattoria di Lazise dove soci e partecipanti pranzeranno. «Verranno premiati gli equipaggi che avranno effettuato le miglior prove di regolarità e ringrazieremo i Comuni che hanno dato la propria disponibilità e patrocinio nonché l’Avis di Caprino che conferisce un senso più profondo al Trofeo Lago e Colline», conclude Loncrini. B.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1