CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.02.2018

«Anomalia nella delibera» E il Consiglio viene sospeso

Il municipio di Caprino
Il municipio di Caprino

Sospeso l’ultimo Consiglio comunale (la seduta era prevista giovedì 25 gennaio) a seguito della contestazione di una delibera di giunta da parte della minoranza Semplicemente Caprino. La seduta vedeva all’ordine del giorno, oltre alla usuale approvazione dei verbali di deliberazione adottati nella precedente seduta consiliare, l’ «Esame e adozione del primo Piano degli interventi (Pi) ai sensi dell’articolo della legge regionale 10/04...». Un Piano degli interventi che ha visto far pervenire in comune un totale di 67 manifestazioni di interesse da parte di privati. La sospensione è stata chiesta dal consigliere Antonio Gaspari che, dopo alcune premesse, ha fatto sapere: «In questa fase, avendo avuto i tantissimi documenti da analizzare solo a ridosso del consiglio, abbiamo potuto solo verificare se la procedura amministrativa fosse corretta. Da un attento esame siamo arrivati a poter dire che nella delibera di giunta numero 177 del 19 dicembre 2017, vi è quella che riteniamo una grave anomalia. La illegittima presenza e conseguente violazione di un assessore, perché incompatibile vista la presenza nell’elenco delle richieste di uno stretto parente. Quindi, come previsto dall’articolo 78 commi 1 e 2 del decreto legislativo 267 del 18 agosto del 2000, questa delibera è illegittima». «Per rispetto ai cittadini che hanno fatto annose trafile e rischiano di veder vanificate le loro aspettative, e non per ostruzionismo», ha sottolineato Gaspari, «vi chiediamo la sospensione del consiglio comunale, il ritiro della delibera e di rimediare all’errore fatto per rendere legittimo questo provvedimento». Il sindaco Paola Arduini ha sospeso l’assemblea e ha convocato la riunione dei capigruppo - ossia Graziano Concari per Semplicemente Caprino; Davide Micheletti per il Movimento 5 Stelle; Roberto Franceschetti per la maggioranza - con il vicesegretario comunale. Dopo una decina di minuti sono rientrati tutti e il sindaco ha detto: «Abbiamo esaminato la delibera in questione che ha per oggetto il Piano degli interventi, presa d’atto del percorso di esame e valutazione tecnica delle manifestazioni di interesse pervenute. Si tratta di una mera presa d’atto ma, vista anche la segnalazione, sarà rivista. Abbiamo in ogni caso deciso di ritirare i punti all’ordine del giorno e di riunire nuovamente il Consiglio comunale per evitare che vi possano essere successivi problemi che potrebbero ostacolare i cittadini che da tempo attendono questo Piano. Il consiglio sarà riconvocato tra una settimana». • B.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1