CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.06.2017

Cameriera investia
mentre attraversa

La ragazza soccorsa dalla Croce Rossa con il gommone
La ragazza soccorsa dalla Croce Rossa con il gommone

Con la bella stagione il problema si ripresenta: da una parte i locali, dall’altra i plateatici che si affacciano sul lago, terrazze a picco sull’acqua. In mezzo la Gardesana. E ogni giorno i camerieri del ristorante dell’hotel Pai «Antico frantoio», quelli della pizzeria e degli altri esercizi che si affacciano sulla statale che taglia in due la piccola frazione di Torri rischiano la vita. E ieri, verso mezzogiorno, la fidanzata di uno dei figli di Nicola Turner, proprietario dell’hotel nonchè presidente della Pro loco, è stata travolta da un’auto mentre stava attraversando la strada. Per lavoro. La giovane, 29 anni, è stata sbalzata a terra, il conducente si è fermato, sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale e sono stati chiamati i soccorsi. L’ambulanza però ha avuto un problema a punta San Vigilio e la giovane è stata trasportata a Peschiera con l’idroambulanza della Croce Rossa.

«Guardi, da anni il problema si ripresenta», spiega amareggiato Turner, «fortunatamente la ragazza non ha riportato gravi traumi, era cosciente, i miei figli sono con lei in ospedale a Peschiera ma oltre a qualche botta non avrebbe traumi, nemmeno alla spalla che in un primo momento sembrava fratturata». E spiega che il gommone era di ritorno da un altro intervento e quindi il trasporto è stato più rapido.

«Da tempo il problema è segnalato e gli automobilisti non considerano che è un centro abitato. Ieri l’investitore è stato multato ma credo basterebbero alcune aiuole centrali per limitare i rischi. Rischiamo di essere investiti sulle strisce da auto e moto in sorpasso».F.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1