CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.03.2018

Le donazioni in calo non frenano l’Avis

Una donazione di sangue
Una donazione di sangue

In leggero calo le donazioni del sangue per la comunale gardesana di Bardolino, in linea con l’andamento negativo di tutta la provincia. «Abbiamo chiuso il 2017 con ventisette donazioni in meno rispetto all'anno precedente, riuscendo comunque ad annoverare trentacinque nuovi donatori per un totale di 573 sacche di sangue donate», snocciola i dati la presidente Manola Boni pronta a sottolineare come oggi i «donatori riescano a fare una, due donazioni l'anno, a fronte delle quattro che si facevano in passato dagli ex-donatori andati in pensione per raggiungimento limite d’età». Guai però a demoralizzarsi o abbassare la guardia. «Sospinti dall’entusiasmo dei nostri giovani, siamo pronti a lanciare nuovi progetti in grado di aumentare il numero dei donatori. Un grazie particolare vorrei inoltre rivolgere agli studenti dell’istituto superiore alberghiero Carnacina che mantengono proficuo, con il raggiungimento quest’anno di 36 donatori». Nel corso dell’assemblea annuale, svolta al teatro Corallo, sono state evidenziate le innumerevoli iniziative svolte dalla sezione «Ivo Arietti» oltre a dare, grazie al contributo del gruppo giovani, alcune importanti e curiose statistiche. Emerge quindi che i soci sono in tutto 358 e di questi 99 hanno un’età compresa tra i 18 e 25 anni, mentre sono 52 i donatori tra i 26 e i 35 anni. In pratica il 42% dei donatori di Bardolino è posto nella fascia giovane. «La nostra sfida è portare i giovani ad almeno tre donazioni all’anno, oltre ad acquisirne di nuovi. Gruppo giovani che nell’anno appena archiviato ha proseguito nell’attività di tutor, accompagnando gli aspiranti donatori al centro trasfusionale, svolto attività di propaganda del dono del sangue nelle scuole Primarie e Secondarie del territorio, incontrato il consiglio comunale dei ragazzi di Bardolino e sviluppato il progetto di promuovere l’Avis tra le associazioni sportive del nostro paese». Iniziative che si sommano alle innumerevoli organizzate nel 2017: dalla Befana a Villa Serena alle varie gare di pesca in collaborazione con l’associazione Pesca sportiva, dal carro di carnevale al torneo della Canottieri in memoria di Luigi Sala, dalla campestre tra i vigneti dell’azienda agricola Costadoro alle attività con il comitato locale della Croce Rossa. Da ricordare la biciclettata tra i vigneti, il Triathlon Bardolino, la Festa dell’Ospitalità a Cisano, l’Aperitivo Sotto le Stelle con la De Gustibus, il concorso fotografico Donare Avis, gli stand alla Festa dell’Uva e del Vino di Bardolino e la collaborazione con la Bocciofila. •

Stefano Joppi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1