CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.11.2017

La sfida per l’Air show
decolla con 25mila euro

Una recente esibizione delle Frecce tricolori ora attese per settembre dell’anno prossimo a BardolinoL’assessore  Marta Ferrari
Una recente esibizione delle Frecce tricolori ora attese per settembre dell’anno prossimo a BardolinoL’assessore Marta Ferrari

La giunta comunale ha deliberato un contributo di 25mila euro per rafforzare la candidatura di Bardolino a ospitare nel 2018 un nuovo, spettacolare «Air Show» con le esibizioni di aerei civili, acrobatici, militari e soprattutto le Frecce tricolori, la pattuglia acrobatica dell’aeronautica militare italiana.

Qualora la candidatura venisse accolta, nel cielo di Bardolino e del lago di Garda sarebbe la quarta volta per questa manifestazione dopo le edizioni del 2008, del 2010 e del 2014. Prevede circa tre ore di voli non stop. Il Comune ha indicato, come date ottimali, il primo o il terzo fine settimana di settembre, ossia un periodo non di massima affluenza turistica sul Lago data l’attrattività anche da fuori provincia e regione di questo tipo di evento.

Per avvallare la causa, unendo al patrocinio e al supporto logistico organizzativo degli uffici comunali anche una cifra a parziale copertura delle spese, la giunta composta dal sindaco Ivan De Beni e dagli assessori Marta Ferrari, Elena Avanzini, Lauro Sabaini e Fabio Sala si è «appellata» non solo al gradimento delle persone accorse in migliaia all’evento nelle passate edizioni ma anche allo Statuto del Comune che individua all’articolo 2, tra gli obiettivi dell’ente, quello «della promozione dello sviluppo sociale, economico, turistico e culturale della comunità locale, salvaguardia dell'ambiente e valorizzazione delle produzioni e delle risorse culturali, storiche ed artistiche del proprio territorio».

Secondo la giunta, insomma, l’«Air Show» calza a pennello.

Tra i maggiori sostenitori di questa manifestazione c’è il sindaco De Beni, appassionato in particolare per le Frecce Tricolori.

Ma, sottolinea, non è l’unico. «Dopo l’ultimo spettacolo, nel 2014, tante persone tra cui ristoratori, negozianti ed esponenti della categorie produttive mi hanno chiesto ripetutamente di riportare a Bardolino lo show e la pattuglia acrobatica prima della fine del mio secondo mandato, nel 2019» spiega De Beni.

Ed eccoli accontentati, allora, con una nuova candidatura e tante speranze. «Come amministrazione abbiamo fatto fronte a una serie di passaggi necessari per avanzare la nostra disponibilità a ospitare lo spettacolo aereo, dalla concessione del patrocinio alla copertura di spesa» continua il sindaco. «ricordo, però, che in tutte le precedenti edizioni non è mai pesato sulle casse comunali: è stato coperto interamente da contributi regionali e dagli sponsor.

Così dovrà essere anche stavolta, se la nostra proposta sarà accettata. Siamo in corsa, vedremo cosa ci risponderà l’aeronautica. Il programma con date e luoghi ospitanti della manifestazione ci sarà comunicato a febbraio dell’anno prossimo e, in caso positivo, partirà la macchina organizzativa con in primis, la ricerca da privati delle risorse finanziarie».

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1