Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 13 novembre 2018

Ivan De Beni è stato nominato Cavaliere

Il sindaco di Bardolino Ivan De Beni ora è cavaliere della Repubblica

Il sindaco Ivan De Beni è cavaliere. Il presidente Sergio Mattarella gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica e De Beni dedica il riconoscimento al padre Mario, scomparso quando lui era solo un bambino e a sua volta cavaliere, nel 1970, per meriti imprenditoriali in ambito turistico. «Sono onorato e orgoglioso di questa nomina, la dedico a papà: l’ho perso a 11 anni, ma ricordo quanto era fiero del suo cavalierato che porta la firma del presidente Saragat» commenta il primo cittadino bardolinese, in carica dal 2009 e ora alla fine del secondo mandato. Laureato in Giurisprudenza all’università di Bologna, cinquantunenne, De Beni è socio e amministratore delegato della società «Europlan spa» che, fondata appunto dal padre Mario originario di Costermano, si occupa di turismo sul lago di Garda e nel Nord Italia dal 1963. Inoltre, è stato presidente dell’associazione albergatori Bardolino dal 2003 al 2009, consigliere di Federalberghi Garda-Veneto dal 2000 al 2009, consigliere del Consorzio di promozione turistica «Lago di Garda è...» dal 2008 al 2011 con delega al turismo congressuale. Infine, De Beni è socio fondatore delle associazioni: «Amo Baldo Garda», che si occupa di assistenza domiciliare gratuita all’ammalato oncologico in fase terminale; «Per voi giovani Bardolino», che ha gestito e organizzato le attività culturali al Centro parrocchiale di Bardolino; «Laboratorio politico bardolinese», esperienza di partecipazione alla vita politica del paese. La segnalazione per il conferimento dell’onorificenza è stata presentata da Carlo Rigoni al Capo dello stato, che l’ha accolta. «Non me l’aspettavo e mi ha emozionato» conclude De Beni». •