Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
venerdì, 21 settembre 2018

Il Palafitte Beach di Cisano trasformato in un ring

I pugili che si sono confrontati nella serata di Cisano

Pugilato in riva al lago. Al Palafitte Beach di Cisano, in una sola serata, si sono disputati 10 incontri di boxe olimpica – nove maschili e uno femminile – per un totale di circa 500 persone coinvolte tra atleti e spettatori. La serata, che ha riunito dunque sul Garda tanti appassionati di questo sport, è stata organizzata dallo Speri Fight Club di Enrico Speri con il patrocinio del comune di Bardolino insieme all’ Unione Pugilistica Veneta. I pugili hanno fatto la loro parte, con diretti, montanti e ganci, per far divertire il pubblico. Vincente Linda Tescaroli, della palestra organizzatrice, al suo esordio nella categoria femminile elite. Ottimi incontri e vittorie anche per Mattia Fraccaroli e Federico Frasca, come pure per il peso super massimo Israel Vinco. Sfortunato invece Juan Romero Cucurullo, che per colpa di un richiamo ufficiale si è lasciato sfuggire di mano la vittoria, e niente trofei anche per Marco Melato. Risultati a parte, l’iniziativa ha voluto rimarcare il legame che lega Verona e la sua provincia alla boxe, sottolineare i valori di questo sport e proporre un’occasione anche per chi ancora non lo conosce così bene. •