CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.01.2018

Con Erasmus+ l’alberghiero è internazionale

Il Carnacina riparte con le iniziative di alternanza scuola lavoro e perfezionamento professionale all’estero. «Da anni realizziamo progetti internazionali seguiti dalla professoressa Tiziana Bertelli, convinti che l’esperienza all’estero imprima nei giovani un’importante accelerazione al processo di acquisizione delle competenze linguistiche e professionali», dice il dirigente dell’Alberghiero Eugenio Campara, ricordando che anche in quest’anno scolastico gli scambi sono già iniziati nel 2017 e altri sono imminenti. «Dal 5 al 9 febbraio», precisa la collaboratrice vicaria Luisa Nicolis, «21 studenti della sede di Valeggio faranno lo scambio culturale con la Tourismsschule di Sankt Johann in Tyrol in Austria; 12 della sede di Bardolino partiranno il 23 marzo alla volta di Shrewsbury, in Inghilterra, per lo scambio con il Shrewsbury College che durerà fino al 20 marzo. È un’ immersione totale nella lingua e nella società del posto che permette agli studenti di acquisire una conoscenza diretta degli usi e delle metodologie professionali del Paese visitato». Vedremo come l’hanno vissuta i ragazzi e le ragazze di ritorno a breve: «Il 17 febbraio rientreranno da 11 diverse destinazioni europee, tra cui Islanda, Tenerife, Scandinavia, Lettonia, i 27 neodiplomati nel 2017, partiti nel settembre scorso, destinatari delle borse di mobilità del Programma Erasmus+KA1». Nicolis aggiunge: «Puntiamo allo studio delle lingue anche con corsi di potenziamento di inglese e tedesco in orario extracurricolare per il conseguimento della certificazione B1». E ancora: «L’alternanza scuola lavoro ha respiro internazionale grazie alle borse di mobilità del Rotary Club di Peschiera e del Garda veronese che, lo scorso anno, ha visto protagonisti in Irlanda quattro nostre giovani eccellenze. In estate altri 15 maggiorenni di quarta faranno l’esperienza grazie ai fondi strutturali per la scuola. In primavera, per gli amanti dello street food, ci sarà l’ultimo appuntamento del progetto biennale Erasmus+/KA2 Culinary Caravan in Europe, che si tiene nel corso del palio del Chiaretto di Bardolino, quando la nostra squadra sarà impegnata nella produzione e vendita di street food etnico collaborando con 40 studenti di 9 scuole europee, grazie anche alla Fondazione Bardolino Top e al Comune». • B.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1