CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.12.2017

Borse di mobilità due viaggi in Irlanda per i più meritevoli

Seconda edizione del progetto Borse di mobilità istituito all’alberghiero Carnacina, con le sedi centrale di Bardolino e distaccata di Valeggio sul Mincio. L’iniziativa, che quest’anno prevede due assegnazioni per studenti regolarmente iscritti, sarà presentata staseradicembre in una cena organizzata da chi la sostiene, ossia il Rotary Club Peschiera e del Garda Veronese, presieduto da Paolo Scattolini. Porteranno la loro esperienza i quattro studenti che lo scorso l’avevano vinta. «La borsa di studio», spiega il dirigente scolastico Eugenio Campara, «ha permesso loro una permanenza all’estero nel periodo estivo, come sarà per i prossimi due studenti. È infatti previsto che la borsa vada a due di loro che si sono particolarmente distinti in questo anno scolastico. Potranno trascorrere un mese nella cittadina di Kilkenny, in Irlanda, dove potenzieranno la conoscenza dell’Inglese partecipando a un corso intensivo. Potenzieranno anche le competenze professionali facendo un tirocinio in strutture ricettive». «La classifica degli aventi diritto sarà stilata per merito», ribadisce, «tra quanti presenteranno domanda». Sarà considerata la media dei voti riportata negli scrutini finali di terzo e quarto anno, alla quale si aggiungerà il giudizio riportato nelle esperienze di alternanza scuola - lavoro. Racconta Laura Dolci, 18 anni, della quinta Enogastronomia di Bardolino, che sarà alla cena: «Dal 16 agosto al 12 settembre sono stata in questa cittadina irlandese. Una settimana è stata dedicata ad attività scolastiche e pratiche per esercitare la competenza linguistica, le altre tre in una azienda. Ero in un hotel a 4 stelle con mansioni di preparazione dei cibi. Questa esperienza mi è servita molto per acquisire scioltezza nell’ inglese e tecniche di cucina diverse e tipiche del posto che spero di poter adattare alla nostra». Conclude il preside Campara: «L’istituto punta a dare la possibilità agli studenti di acquisire abilità linguistiche in vista di una certificazione che dia loro modo di svolgere una professione qualificante in Italia e all’estero. A scuola, in ogni caso, frequentano corsi di inglese e tedesco in previsione della certificazione QCER, prevista dal Quadro comune europeo per la conoscenza delle lingue». • B.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1