CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.07.2017

Arriva la ciclopedonale
sicura e panoramica

L’inaugurazione del percorso ciclo pedonale lungo la panoramica via Costabella FOTOSERVIZIO AMATO
L’inaugurazione del percorso ciclo pedonale lungo la panoramica via Costabella FOTOSERVIZIO AMATO

A piedi o in bicicletta da Cisano a Bardolino. Guardando il lago dall’alto della collina. E soprattutto, muovendosi in totale sicurezza, riparati dall’andirivieni di automobili e motociclette. È ora possibile lungo la panoramica via Costabella, dove a fianco della carreggiata stradale e separato da aiuole sempre verdi irrigate automaticamente è stato costruito un percorso ciclo pedonale con vista sul paesaggio lacustre.

Il percorso, progettato dall’ingegner Maurizio Fabbiani e costruito dagli operai dell’impresa Parolini, è lungo un chilometro e 600 metri ed è costato al Comune un milione e 400mila euro, finanziati dalla Regione con 400mila euro. Inizia nel punto in cui termina il marciapiede di via Monsurei e finisce appena dopo l’intersezione di via Costabella con le vie Del Progno e Mascagni.

Sguarniti sono rimasti qualche centinaio di metri, dove la strada era troppo stretta e a ridosso delle proprietà private per lasciar spazio ad altro. In alcuni punti il percorso si fa più largo e sono state inserite alcune panchine, utili per una sosta rigenerante.

Per rischiarare le ore del tramonto e notturne sono stati inseriti nella pavimentazione del marciapiede circa 250 corpi illuminanti che emettono luce radente e fungono da segnapasso luminoso.

Eliminati, infine, gli antiestetici e ormai desueti pali delle linee telefonica ed elettrica.

La riqualificazione della strada, pensata e progettata oltre dieci anni fa dall’allora sindaco Pietro Meschi e dalla sua amministrazione, è stata ripresa dagli amministratori guidati da Ivan De Beni, riprogettata e infine ultimata nei mesi scorsi.

Nel segno della continuità, infatti, durante la cerimonia d’inaugurazione del percorso ciclo pedonale, il primo cittadino De Beni ha voluto al suo fianco lo stesso Meschi oltre al presidente della Provincia Antonio Pastorello e all’assessore bardolinese Lauro Sabaini. Al taglio del nastro ha pensato la piccola Marta, circondata da alcune coetanee e parecchi residenti in questa zona. La benedizione è stata impartita dai parroci di Cisano e Calmasino, don Andrea Giacomelli e don Romeo Cecchetto, pure loro nel segno della continuità territoriale e della collaborazione.

«Via Costabella è importante per la viabilità in collina tra Cisano e Bardolino e per lo scenario naturale che offre, per i turisti e per chi abita qui», spiega De Beni. «È stata teatro in passato di incidenti stradali anche gravi e necessitava di una messa in sicurezza. Ci sono voluti molto tempo, un lavoro certosino e una grande collaborazione da parte dei privati, grazie ai quali abbiamo potuto recuperare lo spazio necessario, per portare a termine quest’opera ideata con lungimiranza da Meschi parecchi anni fa. Tutto ciò dimostra che, quando si collabora, si possono realizzare belle cose».

L’unione delle forze e degli intenti è stata sottolineata ed elogiata anche da Pastorello, Sabaini e da Giuseppe Puntin a nome dei residenti, che fuori dalla porta di casa ora possono andare con maggiore tranquillità. Sentendosi anche loro un po’ turisti.

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1