CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.04.2018

Ampliato il parcheggio che accoglie i turisti

Sotto il castello ecco il nuovo parcheggio   FOTO AMATOIl momento del taglio del nastro
Sotto il castello ecco il nuovo parcheggio FOTO AMATOIl momento del taglio del nastro

«Questo è un momento storico per il paese, atteso da anni». Il sindaco di Torri Stefano Nicotra ha definito così l’inaugurazione ufficiale del rinnovato parcheggio situato dietro al castello scaligero di Torri. Al taglio del nastro di una delle principali opere del mandato dell’attuale amministrazione comunale, erano presenti tra gli altri, il presidente della Provincia Antonio Pastorello, il sindaco di Garda e neo deputato Davide Bendinelli, il presidente di Ags, Azienda gardesana servizi, Angelo Cresco, il sindaco di Bardolino Ivan De Beni, il consigliere comunale di Brenzone Paolo Formaggioni, oltre ad assessori e consiglieri di maggioranza di Torri e il capogruppo di opposizione Mirko Lorenzini e ai tecnici comunali che hanno seguito in prima persona i lavori, a partire dal responsabile dell’ufficio Lavori pubblici Cristiano Pastorello. Oltre alle autorità, alla cerimonia - durante la quale c’è stata la benedizione da parte del parroco di Torri don Giuseppe Cacciatori – era presente una folla formata da cittadini che non hanno voluto mancare all’esordio della definitiva riqualificazione della principale area del paese dedicata alla sosta delle automobili. La definitiva riqualificazione del parking, su cui sono stati eseguiti lavori realizzati in due stralci, ha permesso di guadagnare una novantina di posti auto, passati da 252 a 344. Tra l’altro Sono stati inseriti 10 posteggi dedicati ai disabili, due alle auto elettriche e uno di prossima realizzazione per le biciclette elettriche. Tra le novità, da ricordare che le donne incinte e le neomamme residenti a Torri avranno la possibilità di ottenere un contrassegno per parcheggiare gratuitamente. Ci si potrà rivolgere al comando di polizia municipale e presentare l’apposita documentazione, come lo stato di gravidanza o il certificato di nascita. Con gli ultimi interventi è stata aggiunta una nuova uscita sulla Gardesana, portando a tre i varchi complessivi con entrata e uscita dei veicoli, e un’altra cassa automatica che si va ad aggiungere alle altre due già presenti. I lavori si sono concentrati sull’ampliamento del numero degli stalli, sfruttando anche parte dell’area verde a ridosso del castello, il livellamento del terreno con pavimentazione drenante, una nuova illuminazione e rinnovato arredo urbano, tra cui le aiuole. Per quanto riguarda le tariffe, si va da 1,50 euro per le prime cinque ore, a 1,30 euro per le ore successive fino ai 15 euro per la sosta giornaliera. L’opera è costata nel complesso 1,3 milioni di euro, finanziati dal Comune. «Una spesa», ha voluto sottolineare Nicotra, «già ampiamente ammortizzata con gli introiti ottenuti nel 2016 e 2017, in cui abbiamo incassato rispettivamente quasi 700mila e 843mila euro (con la gestione della Pro Loco di Torri, ndr)». Attraverso un excursus storico, Nicotra ha ripercorso anche le principali tappe del parcheggio dai primi progetti negli anni Settanta fino ad oggi, partendo dal lontano 1973. Anno in cui, sotto l’amministrazione comunale guidata da Igino Bonetti, è stata acquistata dal Comune l’area del castello, quando all’epoca come segretario comunale c’era Salvatore Nicotra, padre dell’attuale primo cittadino di Torri. Negli anni successivi sono state poi gettate le basi per la futura realizzazione del parking. Per quanto riguarda la nuova gestione del parcheggio, è stato aperto un bando di gara, di cui si saprà l’esito dopo giovedì 5 aprile, quando si apriranno le buste. Il vincitore inizierà la gestione a partire da venerdì 10 aprile. Fino a quella data gli incassi sono stati affidati, provvisoriamente, a una cooperativa di Malcesine. Nicotra ha infine annunciato che quest’anno nell’area attorno al parcheggio verranno realizzati altri interventi. «In particolare, in inverno partiremo con la riqualificazione del lido bagni e Yachting Club». •

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1