CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.11.2017

Al cimitero tedesco
è il tempo del lutto
Doppia cerimonia

Torna domenica la commemorazione al cimitero militare tedesco di Costermano sul Garda, che si tiene sempre a metà novembre nella Giornata di lutto nazionale in Germania. È organizzata dal Servizio per le onoranze ai caduti germanici, l’associazione che cura le tombe dei militari di lingua tedesca in Italia e in quasi cento Paesi del mondo. Una associazione che promuove anche la collaborazione con gli studenti, sensibilizzandoli così alla cura dei cimiteri e alla memoria.

La cerimonia, alla quale parteciperà anche l’amministrazione con in testa il sindaco Stefano Passarini, prevede due appuntamenti: alle 11 al monumento ai Caduti italiano, tra il cimitero e la chiesa parrocchiale di Costermano dedicata a Sant'Antonio Abate, e alle 11,45, al cimitero germanico. Ad entrambi questi momenti interverranno amministratori, religiosi, alpini, forze dell’ordine e il console generale in carica della Repubblica Federale di Germania a Milano Peter Von Wesendonk. Al memoriale italiano verranno deposte una corona di fiori e una di alloro, il sacerdote don Giuliano reciterà una preghiera, seguirà il discorso del console. Sarà quindi intonato Il Silenzio.

Alle 11,45 il corteo si porterà al cimitero militare tedesco, dove le parole saranno intervallate da musica. Farà la propria commemorazione il console generale, interverranno don Giuliano, il parroco della comunità evangelico luterana di Verona Gardone Urs Michalke e quello della comunità cattolica di lingua tedesca a Milano Hermann Lueckertz. Seguiranno altre deposizioni di fiori. La cerimonia si chiuderà sulle note della Canzone del buon commilitone - il Lied vom guten Kameraden -, corrispettivo del nostro Silenzio, che sarà a sua volta intonato, seguito dagli inni nazionali italiano e tedesco. Il termine è previsto per le 13. B.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1