CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.11.2017

Si allungano i tempi per la realizzazione degli spogliatoi

L’assessore Davide Sandrini
L’assessore Davide Sandrini

Tempi ancora incerti per la conclusione della palazzina spogliatoi a servizio del parco sportivo di Cavalcaselle, dove i lavori sono fermi da oltre un anno e mezzo per controversie legali tra la ditta appaltatrice (Dinia srl, titolare di un accordo pubblico-privato con il Comune di Castelnuovo del Garda) e la ditta esecutrice, la Gentile snc. L’opera avrebbe dovuto essere consegnata al Comune entro settembre 2016. L’aggravarsi dei ritardi ha spinto il consigliere di opposizione Giovanni Dal Cero, capogruppo di Castelnuovo in Comune, a presentare una nuova interrogazione a cui l’assessore allo sport Davide Sandrini ha risposto nell’ultimo Consiglio comunale. «Al momento», ha detto, «la società Dinia si sta attivando per poter pubblicare un nuovo bando di gara per affidare i lavori di completamento dell’edificio ma non è possibile fare previsioni certe sui tempi». Risposta che non ha soddisfatto Dal Cero: «Il Comune è in balìa dei privati, nonostante abbia la possibilità di escutere la polizza fideiussoria posta a garanzia della realizzazione dell’opera ed eseguire in proprio i lavori», ha rimarcato a margine del Consiglio. Verso la fine del 2016, il Comune aveva avviato la procedura di escussione della fideiussione ma l’iter si era subito interrotto. «Non c’erano le condizioni legali per incassarla», precisa Sandrini, «su consiglio del nostro avvocato abbiamo preferito mantenere una linea più prudente con l’intento di finire i lavori ed evitare contenziosi tra Comune e privato». Con l’accordo stipulato con Dinia srl il Comune ha concesso alla ditta la possibilità di edificare 5mila metri cubi di edilizia residenziale in un terreno vicino al parco di Cavalcaselle, in via Enzo Ferrari, in cambio della realizzazione della palazzina servizi per un importo di 428mila euro. • K.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1