CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.11.2017

Puzza dal depuratore
«Intervenire subito»

Il municipio di Affi, dove si discutono le interpellanze
Il municipio di Affi, dove si discutono le interpellanze

I frequenti allagamenti di via Broiare e i cattivi odori provenienti dal depuratore sono gli argomenti di due interpellanze che sono state presentate dai consiglieri comunali di opposizione Monica Burato, Moreno Cremonini, e Giuseppe Delibori del gruppo Lega Nord Mani Pulite per Affi.

«Durante un recente temporale via Broiare si è trasformata in un canale d’acqua», rilevano i consiglieri, «è successo per l’ennesima volta. Questo crea pericolo, difficoltà e ostacolo per la viabilità. La pendenza della strada favorisce lo scorrimento dell’acqua che, raggiungendo i 30 centimetri e oltre di altezza, crea una forte corrente», riferiscono Burato, Cremonini e Delibori.

«Inoltre», proseguono i consiglieri, «si sono verificati allagamenti anche nella corte abitata denominata dei pozzi, confinante con la strada. Abbiamo constatato che l’allagamento della strada è causato dal deflusso dall’acqua che proviene dai terreni attigui di un’azienda agricola. In quella zona, in seguito a sbancamenti, sono stati eliminati i fossati e le tradizionali linee di deflusso delle acque. Per questo sulla strada si riversa una gran massa d’acqua».

I consiglieri insistono: «Altri allagamenti si sono già verificati ma nel frattempo l’amministrazione comunale non ha attuato nessun valido intervento, se non la posa di una griglia che si è rivelata insufficiente».

I consiglieri di opposizione hanno chiesto al sindaco Roberto Bonometti se abbia intenzione di far chiudere i fori del muro di recinzione dell’azienda agricola, che scaricano acqua su via Broiare. Inoltre chiedono che l’azienda agricola realizzi opere di contenimento e di drenaggio delle acque interne alla proprietà. Secondo i tre spetta poi all’amministrazione comunale ripristinare i fossati di scolo e costruire una rete di scolo con tombini di raccolta, cosa che manca per circa il 90 per cento della strada.

I consiglieri Burato, Cremonini e Delibori hanno denunciato anche la presenza costante di cattivi odori che provengono dal depuratore fognario. «Questo fenomeno costringe i residenti a vivere da reclusi, tappati in casa», affermano i consiglieri, «chiediamo quindi provvedimenti urgenti per risolvere definitivamente il problema».

«Interpelliamo il sindaco perché dia una spiegazione in merito a questa situazione. È necessario verificare la salubrità dell’aria e anche se il depuratore è in grado di smaltire la quantità di liquami che riceve o se sia invece necessario potenziarlo», concludono i tre rappresentanti dell’opposizione.

Luca Belligoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1