CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.12.2017

Più posti auto e rotonda con corsie raddoppiate

Il taglio del nastro nell’area rinnovata attonro al casello dell’Autobrennero di Affi
Il taglio del nastro nell’area rinnovata attonro al casello dell’Autobrennero di Affi

Luca Belligoli È stata inaugurata ieri mattina la riconfigurazione della viabilità nei pressi del casello autostradale di Affi. Gli interventi hanno coinvolto l’ampliamento della rotatoria, l’adeguamento degli accessi all’autostrada e alle altre strade provinciali e la creazione di un nuovo parcheggio. La rotatoria all’entrata del casello dell’Autobrennero è stata ampliata da una a due corsie di marcia, ciascuna di quattro metri, migliorando la viabilità e razionalizzando gli accessi alle aree limitrofe. È stata inoltre realizzata un’ulteriore corsia interna, zebrata, di 3,5 metri. Allargata anche la bretellina che la collega con la rotatoria posta all’intersezione con la strada regionale 450, passata da una a due corsie di 3,25 metri ciascuna, dotata di nuove barriere di sicurezza e di sistemi per la raccolta e lo scarico delle acque. A nord della rotatoria, su un terreno di proprietà di Autostrada del Brennero, è stato realizzato un parcheggio dotato di 106 stalli e di un passaggio pedonale provvisto di un impianto di illuminazione safety cross, per la rilevazione e la segnalazione della presenza di pedoni. Sono stati pure aggiunti altri 40 stalli nel parcheggio di A22 in corrispondenza della bretellina che conduce alla S.R. 450. Questi posti auto vanno a sommarsi ai 49 già presenti: alcuni di questi sono dotati di colonnine per la ricarica rapida dei veicoli elettrici e ibridi. L’intervento ha comportato una spesa di un milione e 400mila euro. «Queste opere avranno ricadute positive su Affi, che è la porta del Garda, e sui Comuni della zona», ha detto il sindaco di Affi Roberto Bonometti, «oltre a rendere più fluido il traffico veicolare. C’è da considerare anche che la zona commerciale del nostro Comune guadagnerà oltre cento parcheggi». Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato anche il vice presidente di A 22 Fausto Sachetto e Carla De Beni consigliere del Cda di Autobrennero ed ex sindaco di Affi. Walter Pardatscher, amministratore delegato di Autostrada del Brennero, ha spiegato: «La collaborazione con i territori attraversati è una priorità per Autobrennero. Affi è la principale via d’accesso al lago di Garda e al Baldo e ora possiede un’infrastruttura adeguata al volume di traffico registrato nell’area». Carlo Costa, direttore tecnico generale di Autostrada del Brennero, ha dichiarato: «Le fasi dei lavori, durati meno di otto mesi, sono state programmate per ridurre al minimo i disagi alla circolazione, assicurando la percorribilità delle strade per tutta la durata degli interventi». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1