CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.08.2017

Danni da grandinata
c’è lo stato di emergenza

Tappeto di grandine sul lago
Tappeto di grandine sul lago

Affi, Bardolino, Caprino e Costermano sul Garda, quattro comuni veronesi sui 33 veneti, hanno ottenuto dalla Regione il riconoscimento dello stato di emergenza. A seguito delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi il 10 agosto, infatti, il presidente della Regione, Luca Zaia, con decreto 144 del 10 agosto ha dichiarato lo stato di crisi.

Esordisce il sindaco di Costermano sul Garda, Stefano Passarini: «Serve raccogliere la documentazione dei danni sulla collettività, l’ambiente, l’assetto economico del territorio. Per trasmetterla tempestivamente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione ha chiesto ai Comuni di fare un quadro complessivo della stima dei danni».

«I cittadini dovranno dunque produrre entro martedì 22 agosto le relazioni con le prime stime generali». Successivamente i dati potranno essere integrati compilando altre schede reperibili sul sito della Regione e del Comune». Ce ne sono di vario tipo. Costermano per facilitare i propri cittadini ha predisposto un modulo semplificato, che si trova in municipio e che va appunto compilato e consegnato entro il 22 agosto al Protocollo.

«Dovrà contenere», semplifica Passarini, «dati personali, descrizione della proprietà o attività danneggiata, importo stimato per il ripristino del bene, eventuale sua assicurazione». Il modulo precisa che il cittadino si impegna a presentare entro le 12 del 13 settembre ulteriore documentazione e corretta quantificazione del danno subito.

Poi evidenzia: «La Regione specifica che tali schede non costituiscono riconoscimento automatico di eventuali contributi e che l’entità del danno dichiarabile è limitata al solo ripristino della funzionalità del bene. Si escludono quindi i danni estetici, come ad esempio la carrozzeria per un’ auto». Il Comune dal canto suo stima un totale di danni pari a 150mila euro.

Interviene il sindaco di Bardolino Ivan De Beni: «L’ improvvisa grandinata di alcuni giorni fa ha colpito duramente parte del nostro territorio. Più di un concittadino mi ha inviato le foto dei danni e ho fatto un sopralluogo in alcuni vigneti. Di fronte a una simile situazione, di concerto con altri Comuni, ho avviato la procedura per chiedere lo stato di aiuto da parte della Regione. Invito accolto. Si passa ora al censimento dei danni». Chi vuole, può scaricare il modulo semplificato approvato dalla Regione, simile a quello di Costermano, dal sito comunale, sezione news, e presentare, sempre entro martedì 22 agosto all’ufficio protocollo, la documentazione di segnalazione dei danni. «Gireremo poi il tutto alla Regione confidando in un possibile risarcimento». Anche il sindaco di Affi, Roberto Bonometti, ha fatto caricare i moduli sul sito del Comune, mentre i beni pubblici non hanno subito particolari danni. Stessa linea di comportamento anche per Caprino, il cui sindaco Paola Arduini ricorda che otre al sito comunale si può utilizzare l’app Municipium, concludendo: «I nostri uffici sono a disposizione per chiarire ogni dubbio per la compilazione delle schede. Anche il Comune ha subito ingenti danni al patrimonio».

Barbara Bertasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1