CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.03.2018

Telefono rosa protagonista con psicologa e legale

La Giornata internazionale della donna a Zevio sarà celebrata lunedì 12 marzo, anziché giovedì 8, con un incontro indetto da Comune e Telefono rosa su come si combatte la violenza contro l’altra metà del cielo. All’ appuntamento, che inzierà alle 20.30 nella sala conferenze dell’ex municipio in piazza Santa Toscana, interverranno la presidente di Telefono rosa Verona, l’avvocato Sara Gini e la psicologa Laura Cisorio, volontaria dell’associazione a tutela delle donne maltrattate. Dal 2016 in paese a Zevio, al castello municipio, funziona uno sportello di Telefono rosa. Obiettivo dell’associazione presieduta da Gini, è quello di essere più vicina con le proprie volontarie alle donne vittime di violenza, dato che circa il 50 per cento di quante si rivolgono allo sportello per chiedere aiuto abitano in provincia. Per accedere in assoluto anonimato allo sportello zeviano offerto dall’associazione e così ottenere sostegno psicologico e legale, nonché indicazioni sulle normative e sulla rete dei centri che si occupano di situazioni di emergenza, va contattato il numero 045. 8015831. Le donne che ogni anno si rivolgono a Telefono rosa nell’area scaligera sono oltre un centinaio. Sono prevalentemente veronesi, hanno fra i 30 e i 50 anni, hanno una propria famiglia. Spesso agli episodi di maltrattamento assistono i loro figli, con conseguenze che possono essere pesanti per il loro equilibrio psicofisico. Spesso nelle famiglie in cui si verificano episodi di violenza nessuno parla, vengono avvolti in una sorta di silenzio dettato dalla vergogna o, peggio, da una condizione di continua paura. Trovare la forza per uscire da questa spirale, simile a una forma di schiavitù, non è facile senza poter contare su aiuti esterni. La Giornata internazionale della donna, di matrice statunitense, che in Italia ha preso appunto il nome di Festa della donna, punta allo sviluppo della parità di genere sottolineando le conquiste sociali, economiche e politiche che le donne sono riuscite a raggiungere, ma ricordando anche quanti passi ci sono ancora da fare in questa direzione. La giornata rimane poi l’occasione per accendere un faro sulle violenze tutt’ora subite dalle donne in molti Paesi del mondo. •

P.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1