CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.09.2018

Sparita biblioteca
scientifica del
lascito milionario

Degrado della biblioteca del Chiarenzi
Degrado della biblioteca del Chiarenzi

Pavimento in legno alzato dall'umidità, in una sala vuota: niente poltroncine, né tavoli, sparito anche il proiettore a soffitto. «È una vergogna». Gianluigi Veronesi, ex primario del reparto di neurologia e successivamente della riabilitazione dell'ospedale Chiarenzi di Zevio prima della dismissione decretata dalla Regione, riassume così il diffuso malcontento sulle condizioni della sala Coghi, denominata così dal nome della donna che alla sua morte, nel 1984, lasciò in eredita all'ospedale Chiarenzi 900 milioni di vecchie lire affinché l'ospedale fosse dotato di una biblioteca scientifica.

 

Che fine ha fatto il materiale contenuto? Tesi diffusa sostiene sia stato portato alla sede dell’Ulss di Legnago, quando l’ospedale di Zevio fu dismesso e svuotato da letti e attrezzature per trasferirle in altra sede. Proprio all’abilità del reparto neurologico diretto da Veronesi si deve l’eredità del lascito quasi miliardario disposto dalla Coghi.E il medico punta il dito contro il Comune, che ha sottoscritto con la Regione il comodato d'uso di parte del Chiarenzi tra cui la sala Coghi.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1