CHIUDI
CHIUDI

19.12.2018

Pacchi dono alimentari dalla Protezione civile

Per le festività, la squadra di Protezione civile Medio Adige smette le tute gialle e indossa i panni di Babbo Natale. Quest’anno ha pure ampliato il giro delle persone cui regalare doni che portino un po’ di calore in momenti in cui si cercano serenità e speranza. Così, accanto ai tradizionali regali ai ragazzi dei Centri occupazionali diurni di Oppeano e Perzacco e a quelli per i nonni della casa albergo, le penne nere del Medio Adige hanno consegnato una quindicina di pacchi con generi alimentari ai Servizi sociali del Comune, affinché siano portati a persone in difficoltà economica. Inizialmente, le tutte gialle avevano pensato di autotassarsi per comprare i doni ma, a spesa avvenuta, l’Eurospin di Sant’Ambrogio ha regalato tutto, fa sapere il caposquadra Roberto Favia. I pacchi sono stati consegnati ai Servizi sociali perché sanno a chi offrire i doni e per motivi di privatezza. «Li assegneremo ad anziani soli in difficoltà, a famiglie numerose che faticano a sbarcare il lunario o con persone disabili. Purtroppo c’è l’imbarazzo della scelta, la povertà aumenta e dicembre di norma carica le famiglie di bollette da pagare», dice l’assessore al Sociale Michela Andreoli. Il consigliere Alberto Todeschini, delegato alla Protezione civile, plaude al Medio Adige, per l’impegno costante in caso di calamità e per la tutela della sicurezza nelle manifestazioni zeviane. Da quando è stato fondato nel 1982 da Natalino Biondani, Angelo Soliman, Agostino Bonaconsa e Angelo Marchesini, primo responsabile Sergio Zecchinelli, il gruppo non si è mai sottratto negli aiuti. Recentemente ha operato anche a Belluno, nei disastri del maltempo. •

P.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1