CHIUDI
CHIUDI

13.12.2018

Nuova rotatoria in piazza Ungheria Approvata la delibera dal Consiglio

Presto una nuova rotatoria in piazza Ungheria
Presto una nuova rotatoria in piazza Ungheria

La difficile viabilità sul punto forse più nevralgico del capoluogo, piazza Ungheria, sembra avviarsi verso miglioramenti. Tra le proteste del gruppo di minoranza Per Zevio, che dopo aver pesantemente polemizzato per non aver ricevuto «la necessaria documentazione» a supporto della delibera, l’assemblea ha detto sì al provvedimento che prevede la realizzazione in piazza Ungheria di una rotonda. Sostituirà l’attuale semaforo «intelligente» al centro di polemiche. L’approvazione della delibera era ritenuta urgente dalla maggioranza, per dare la possibilità al sindaco Diego Ruzza di sottoscrivere entro la fine dell’anno l’accordo di programma che consentirà al Comune di incassare un contributo di 150mila euro sui complessivi 3 milioni messi a disposizione da un bando di Palazzi Scaligeri per migliorie alla viabilità provinciale. Altri 150 mila euro, il 50 per cento del totale della spesa, li aggiungerà il Comune stipulando un mutuo. «Dopo mille polemiche e contrapposizioni tra pro e contro il semaforo per evitare vibrazioni alle case, code e smog da veicoli in attesa del verde, con il rondò confidiamo di dare una risposta definitiva in un punto dalla viabilità alquanto complicata. Per di più con il sostanzioso contributo della Provincia», ha spiegato Antonio Strambini. L’assessore alla sicurezza ha aggiunto che, al momento, della realizzazione c’è solo un’ipotesi di fattibilità del complicato intervento tra quattro strade ad alta percorrenza. Secondo la prima ipotesi di fattibilità, il giardino attualmente al centro di piazza Ungheria verrebbe spalmato sul lato sud della piazza, mantenendo l’area parcheggi davanti al centro Vodafone e alla macelleria. Non sarà facile neppure il rafforzamento dei coperchi in cemento delle vasche per l’accumulo provvisorio dell’acqua piovana, sottostanti la piazza, affinché riescano a sopportare il traffico pesante, il quale finora li lasciava fuori. Strambini non esclude che dal progetto da concordare con Palazzi Scaligeri possa uscire una canalizzazione del traffico a fagiolo. «Soluzione adottata con successo in più punti nel vicino a San Giovanni Lupatoto», commenta l’assessore, convinto che, sia con la rotonda sia con la canalizzazione, si arrivi a ridurre velocità e pericolosità sull’incrocio. Strambini, poi, rivela che l’amministrazione intende ultimare il rondò entro il 2019. Punta a realizzarne altri due entro un paio d’anni: in piazza Santa Toscana e all’altezza della lottizzazione Ciresare, all’uscita dal capoluogo, prima della curva verso Santa Maria. Stante alla documentazione ricevuta dal Comune, Campedelli aveva prospettato l’ipotesi che il contributo provinciale fosse ben al di sotto dei 150 mila euro indicati dalla maggioranza. La segretaria Eleonora Votano aveva però confermato. «Già, ma noi dobbiamo votare ora», ha tuonato Campedelli di rimando, prima di lasciare l’aula con i suoi e di definire la risposta della segretaria «politica, non tecnica». De visu il capogruppo di Per Zevio parla di «sprechi» perché qualche anno fa il Comune aveva speso oltre 40 mila euro per far diventare «intelligente» il semaforo di piazza Ungheria. Strambini ribatte: «Secondo simulazioni, quell’intervento sembrava fosse la soluzione. Ma alla prova dei fatti ha evidenziato criticità. Finalmente ora, con più soldi, possiamo fare meglio e Campedelli ha l’occasione di rendersi utile al paese, appoggiando le migliorie in paese». •

P.T.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1